Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Nigeria, attentato di Boko Haram in moschea: otto morti

Immagine di copertina
Credit: Afp

Un uomo si è fatto esplodere mentre i fedeli pregavano

È di otto morti il bilancio provvisorio delle vittime causate dall’attacco di un kamikaze in una moschea nel nordest della Nigeria. Cinque persone sarebbero rimaste ferite.

L’esplosione è avvenuta nell’area Mainari di Konduga, nello stato del Borno. L’ha dichiarato Ibrahim Liman, membro della milizia civile che assiste i militari nella lotta contro Boko Haram.

“L’attentatore è entrato nella moschea alle 5.15 del mattino mentre i fedeli pregavano e si è fatto esplodere, uccidendo otto fedeli e ferendone altri cinque. Sette delle vittime sono morte nella moschea mentre un’altra è morta sulla strada per Maiduguri”, ha dichiarato l’uomo.

I bombardamenti suicidi contro obiettivi civili come moschee, mercati e stazioni degli autobus sono il segno distintivo della fazione di Boko Haram guidata da Abubakar Shekau. Molti dei kamikaze usati sono giovani donne e ragazze.

Liman ha detto che l’ultimo attacco sembra essere stato eseguito da un uomo di circa 20 anni.

L’attentato arriva dopo i tentativi del governo di fare rientrare a casa le persone sfollate a causa dell’insurrezione islamista di Boko Haram. Le agenzie umanitarie, che forniscono assistenza, cibo e acqua nella regione devastata dal conflitto, hanno denunciato che la sicurezza nel paese non è migliorata.

La scorsa settimana, almeno sei commercianti sono morti in un’imboscata vicino al confine con il Camerun.

Attacchi a convogli e basi militari si sono verificati anche nel vicino stato di Yobe ma il numero delle vittime non è stato dichiarato. Soldati e civili sono presi di mira anche nel Niger e in Ciad, dove il 22 luglio 2016, durante un attacco a un villaggio, almeno diciotto persone sono state uccise sul posto mentre una decina di donna è stata portata via da un gruppo di uomini armati.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"