Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

La Monarch Airlines è fallita

Il fallimento della Monarch Airlines rappresenta il più grande crack nella storia dell'aviazione civile britannica. Il governo ha mobilitato la Civil Aviation Authority per il rimpatrio dei clienti della compagnia rimasti senza volo

Di Giuseppe Loris Ienco
Pubblicato il 2 Ott. 2017 alle 14:32 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:51
0
Immagine di copertina

La Monarch Airlines, compagnia aerea britannica, è fallita tra all’alba del 2 ottobre. Si tratta del più grande crack nella storia dell’aviazione civile britannica.

Gli effetti del fallimento sono stati immediati: 35 aerei della flotta rimasti a terra, 110mila passeggeri bloccati negli aeroporti e 300mila prenotazioni cancellate.

Il governo britannico ha mobilitato la Civil Aviation Authority (CAA), l’ente pubblico che sovrintende l’aviazione civile, per l’organizzazione di più di 30 aerei per il rimpatrio dei cittadini fermi all’estero dopo la cancellazione di tutti i voli della compagnia.

La Monarch Airlines era in crisi da tempo. L’anno scorso l’ultima iniezione di liquidità, con i 165 milioni di sterline (187 milioni in euro) garantiti dall’azionista di riferimento, la Greybull Capital. Il netto calo di viaggiatori diretti verso Egitto e Turchia, due rotte molto coperte dal vettore, è tra le cause principali del fallimento.

Nel 2014 la Greybull Capital aveva acquistato per una cifra molto bassa la compagnia di volo, in cattive acque già dai tempi dell’ingresso delle più competitive low cost nel mercato del trasporto aereo.

I recenti piani di conversione, con riduzione di aerei, tratte e costi dei biglietti, non sono stati sufficienti per salvare il vettore britannico. Monarch è ora sotto il controllo dell’amministratore del gruppo KPMG.

I dirigenti di Monarch Airlines hanno annunciato che collaboreranno a stretto contatto con l’amministrazione straordinaria e i sindacati per trovare il prima possibile un nuovo impiego ai 2.750 dipendenti rimasti senza lavoro.

Il sindacato UNITE, che rappresenta circa 1.800 ingegneri e membri del personale di bordo della compagnia fallita, ha criticato duramente l’esecutivo guidato da Theresa May, colpevole di non aver fornito rassicurazioni sufficienti ai potenziali acquirenti e investitori preoccupati dai possibili effetti della Brexit.

La Monarch Airlines, fondata nel 1967 e di base nell’aeroporto di Luton, aveva dato il via alle operazione di volo il 5 aprile 1968. I cinque scali serviti in Italia erano a Napoli, Torino, Verona, Venezia e Fiumicino.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.