Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Monarch Airlines è fallita

Immagine di copertina

Il fallimento della Monarch Airlines rappresenta il più grande crack nella storia dell'aviazione civile britannica. Il governo ha mobilitato la Civil Aviation Authority per il rimpatrio dei clienti della compagnia rimasti senza volo

La Monarch Airlines, compagnia aerea britannica, è fallita tra all’alba del 2 ottobre. Si tratta del più grande crack nella storia dell’aviazione civile britannica.

Gli effetti del fallimento sono stati immediati: 35 aerei della flotta rimasti a terra, 110mila passeggeri bloccati negli aeroporti e 300mila prenotazioni cancellate.

Il governo britannico ha mobilitato la Civil Aviation Authority (CAA), l’ente pubblico che sovrintende l’aviazione civile, per l’organizzazione di più di 30 aerei per il rimpatrio dei cittadini fermi all’estero dopo la cancellazione di tutti i voli della compagnia.

La Monarch Airlines era in crisi da tempo. L’anno scorso l’ultima iniezione di liquidità, con i 165 milioni di sterline (187 milioni in euro) garantiti dall’azionista di riferimento, la Greybull Capital. Il netto calo di viaggiatori diretti verso Egitto e Turchia, due rotte molto coperte dal vettore, è tra le cause principali del fallimento.

Nel 2014 la Greybull Capital aveva acquistato per una cifra molto bassa la compagnia di volo, in cattive acque già dai tempi dell’ingresso delle più competitive low cost nel mercato del trasporto aereo.

I recenti piani di conversione, con riduzione di aerei, tratte e costi dei biglietti, non sono stati sufficienti per salvare il vettore britannico. Monarch è ora sotto il controllo dell’amministratore del gruppo KPMG.

I dirigenti di Monarch Airlines hanno annunciato che collaboreranno a stretto contatto con l’amministrazione straordinaria e i sindacati per trovare il prima possibile un nuovo impiego ai 2.750 dipendenti rimasti senza lavoro.

Il sindacato UNITE, che rappresenta circa 1.800 ingegneri e membri del personale di bordo della compagnia fallita, ha criticato duramente l’esecutivo guidato da Theresa May, colpevole di non aver fornito rassicurazioni sufficienti ai potenziali acquirenti e investitori preoccupati dai possibili effetti della Brexit.

La Monarch Airlines, fondata nel 1967 e di base nell’aeroporto di Luton, aveva dato il via alle operazione di volo il 5 aprile 1968. I cinque scali serviti in Italia erano a Napoli, Torino, Verona, Venezia e Fiumicino.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa