Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Iraq: 13 milioni di fedeli a Kerbala per celebrare l’Islam e dire no all’Isis

Immagine di copertina
Credit: Afp

Ali al-Sistani, Grande Ayatollah dell'Iraq, si è congratulato con le forze di sicurezza nazionali per essere riuscite a gestire l'afflusso di fedeli senza incidenti

In Iraq più di 13 milioni di persone hanno raggiunto Kerbala, seconda città santa per i musulmani sciiti dopo Najaf, per le celebrazioni dell’Arbain, che ricorda il martirio del nipote di Maometto, Hussein, avvenuto nel 680 d.C.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ali al-Sistani, Grande Ayatollah dell’Iraq, si è congratulato con le forze di sicurezza nazionali per essere riuscite a gestire l’afflusso di fedeli senza incidenti.

Decine di migliaia di agenti sono stati schierati per difendere pellegrini e luoghi di culto da possibili attacchi.

L’espulsione dei jihadisti legati al sedicente Stato Islamico ha conferito un ulteriore significato alle celebrazioni dell’Arbain di quest’anno a Kerbala, città che si trova 80 chilometri a sud-ovest della capitale irachena Baghdad.

“I milioni di persone arrivate a Kerbala sono la prova della nostra vittoria sui jihadisti”: queste le parole di un pellegrino, Mahmud Mohammed, pronunciate ai reporter di Afp e riportate dal sito di news indiano Firstpost.

Dal 2014 i miliziani di Daesh sono riusciti a conquistare numerosi territori in Iraq, uccidendo molti fedeli sciiti in violenti attacchi. Nel corso di quest’anno, però, l’Isis ha cominciato a subire pesanti sconfitte nella regione; su tutte la perdita del bastione nord iracheno di Mosul lo scorso luglio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini
Esteri / Russia: 800 manifestanti arrestati per le proteste contro la mobilitazione in tutto il Paese
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini
Esteri / Russia: 800 manifestanti arrestati per le proteste contro la mobilitazione in tutto il Paese
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Esteri / Servizio militare, Putin: “Pene più dure a chi diserta o si arrende”. L’Ue: favorire asilo per chi scappa
Esteri / Josep Borrell: “Prendiamo sul serio minaccia nucleare di Putin”
Esteri / Yvon Chouinard: storia del fondatore di Patagonia, che ha deciso di donare la sua azienda per il clima
Esteri / Ucraina, missile russo su Zaporizhzhia: un morto e 7 feriti
Esteri / Morti oltre 80 migranti al largo della Siria. Le famiglie sul barcone cercavano di raggiungere l'Europa
Esteri / Morte della Regina: “Harry furioso per l’esclusione di Meghan da Balmoral”
Esteri / Il Cremlino avverte Kiev: “Dopo il referendum, ogni attacco in Donbass sarà contro la Russia”