Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Altri due naufragi al largo della Libia, decine di morti

Immagine di copertina

Due imbarcazioni sono naufragate nel Mediterraneo giovedì 27 agosto. La Guardia costiera libica ha ritrovato 80 cadaveri e tratto in salvo circa 198 persone

Almeno 80 persone sarebbero morte nel naufragio di due imbarcazioni al largo delle coste libiche, secondo quanto ha dichiarato un ufficiale della Croce Rossa.

Le due imbarcazioni erano salpate dalla città di Zuwarah, a ovest di Tripoli, la capitale della Libia, nella giornata di giovedì 27 agosto e trasportavano complessivamente circa 500 migranti.

Oltre ad aver ritrovato più di 80 cadaveri, la Guardia costiera libica avrebbe tratto in salvo almeno 198 persone. Cento migranti circa sarebbero invece ancora dispersi.

La prima imbarcazione è naufragata nelle prime ore della giornata di giovedì 27 agosto e trasportava 50 migranti. La seconda, affondata poco dopo, ne trasportava almeno 400. 

Secondo quanto riportato dal corrispondente per il nord Africa della Bbc, la Libia non è sufficientemente equipaggiata per condurre le operazioni di ricerca e salvataggio in mare. Le barche a disposizione della Guardia costiera libica sarebbero molto piccole. 

Finora, almeno 147 dei migranti tratti in salvo sarebbero stati portati in un campo di detenzione per clandestini a Sabratha, nel nordest di Tripoli. Provengono dall’Africa sub-sahariana, dal Pakistan, dalla Siria, dal Marocco e dal Bangladesh.  

Le coste di Zuwarah, a pochi chilometri dal confine con la Tunisia, rappresentano i principali punti da cui i trafficanti libici fanno salpare ogni giorno centinaia di migranti, in fuga dai rispettivi Paesi e dirette verso l’Europa.

Secondo le Nazioni Unite, circa 2.400 migranti sono morti quest’anno mentre tentavano di raggiungere l’Europa attraversando il Mediterraneo. Dei sopravvissuti, circa 100mila hanno raggiunto le coste dell’Italia, mentre altri 160mila sono sbarcati su quelle della Grecia.

L’Onu ha definito le stragi nel mar Mediterraneo come la più grave crisi umanitaria dopo la seconda guerra mondiale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Germania: "UE verso l'embargo al petrolio russo a giorni". Lavrov: legami con la Cina ancora più forti
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky a Davos: "Stop totale a commercio con la Russia". 007 ucraini: "Putin sfuggito a un attentato due mesi fa". Ergastolo per primo soldato russo a processo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Germania: "UE verso l'embargo al petrolio russo a giorni". Lavrov: legami con la Cina ancora più forti
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky a Davos: "Stop totale a commercio con la Russia". 007 ucraini: "Putin sfuggito a un attentato due mesi fa". Ergastolo per primo soldato russo a processo
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Esteri / Pakistan, due sorelle uccise “per onore” dai suoceri: volevano divorziare dai cugini
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione critica nel Donbass. Mosca ruba il grano". I russi intensificano gli attacchi. Francia: "15-20 anni per Kiev nell'Ue"
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni