Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Spagna, oltre 6.000 migranti arrivati in un solo giorno a Ceuta: Sanchez annulla il viaggio a Parigi

Immagine di copertina
credit: ansa foto

Nella sola giornata di ieri, lunedì 17 maggio, almeno 6.000 migranti, tra cui oltre un migliaio di minori, hanno raggiunto l’enclave spagnola nordafricana di Ceuta. Un record di arrivi in un solo giorno che fa crescere le tensioni tra Spagna e Marocco. Un portavoce della delegazione del governo spagnolo a Ceuta ha detto che si tratta di numeri senza precedenti, aggiungendo che i migranti hanno raggiunto l’enclave nuotando o camminando con la bassa marea dalle spiagge del vicino Marocco.

A nuoto o a piedi, gli arrivi di migranti che lasciano le spiagge marocchine situate a pochi chilometri a sud di Ceuta si sono moltiplicati dalla mattina alla sera. Secondo fonti della polizia diverse decine di migranti hanno saltato la recinzione di confine a Melilla e sono riusciti ad accedere alla città all’alba di oggi in diversi gruppi per poi essere scortati verso il Centro di permanenza temporanea degli immigrati.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha deciso di annullare un viaggio programmato a Parigi a causa della crisi causata dall’afflusso di migliaia di migranti nell’enclave spagnola di Ceuta. Sanchez avrebbe dovuto prendere parte al vertice sul finanziamento delle economie africane nella capitale francese.

Secondo quanto riferito dal quotidiano “El Mundo“, nelle prime ore di oggi la Spagna ha deciso di schierare l’Esercito alla frontiera con il Marocco per impedire ulteriori arrivi come supporto alla Polizia locale e nazionale. Il ministro dell’Interno spagnolo, Fernando Grande-Marlaska, ha detto alla televisione pubblica Rtve che la Spagna e il Marocco mantengono un rapporto di collaborazione. Circa 1.500 persone sono già state rimandate indietro, ha aggiunto.

Leggi anche: Migranti, il sindaco di Lampedusa a TPI: “Salvini ora è al Governo, ci aiuti anziché fare propaganda”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Polonia, donna incinta muore dopo aver portato in grembo un feto morto per 7 giorni
Esteri / Ucraina, tensione ancora alta: ambasciatore Usa consegna la risposta scritta alle garanzie chieste da Mosca
Esteri / Usa, 23enne trovata morta dopo un appuntamento su un’app di incontri: si indaga per omicidio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Polonia, donna incinta muore dopo aver portato in grembo un feto morto per 7 giorni
Esteri / Ucraina, tensione ancora alta: ambasciatore Usa consegna la risposta scritta alle garanzie chieste da Mosca
Esteri / Usa, 23enne trovata morta dopo un appuntamento su un’app di incontri: si indaga per omicidio
Esteri / Francia, il Parlamento approva: “Vietate le ‘terapie di conversione’ usate per ‘guarire’ l’omosessualità”
Esteri / “La Cina ha realizzato una app per spiare gli atleti alle Olimpiadi di Pechino”: l’accusa
Esteri / Crisi Russia-Ucraina, venti di guerra soffiano alle porte dell’Europa: cosa sta succedendo
Esteri / Crisi Ucraina-Russia, l’Italia rischia di trovarsi in prima linea al costo di 78 milioni di euro
Esteri / “Il dilemma di Draghi”: la stampa internazionale si divide sull’ipotesi dell’ex banchiere al Quirinale
Esteri / Ucraina, la Nato annuncia l’invio di forze in Europa orientale. Il Cremlino: “L’Occidente aumenta le tensioni“
Esteri / Anche l’Economist volta le spalle a Draghi: “La sua candidatura al Quirinale un male per l’Italia e l’Europa”