Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Messico, il video dell’infermiere morto di Covid a 28 anni registrato prima di morire: “Non è un addio”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 9 Nov. 2020 alle 12:57 Aggiornato il 9 Nov. 2020 alle 14:56
305

“Non è un addio”: il commovente video dell’infermiere malato di Covid

Dal Messico arriva la storia commovente di Sergio Humberto Padilla Hernandez, un infermiere di 28 anni morto di Covid-19 in ospedale. Dopo essersi ammalato e prima di sottoporsi all’intubazione endotracheale, il giovane ha registrato un video dedicato alla sua famiglia, diventato in poche ore virale sui social. Padilla prometteva ai genitori che quello del filmato non sarebbe stato un addio, ma solo un arrivederci.

“Ebbene, è arrivato il momento della verità. Mi sottoporrò all’intubazione endotracheale, voglio che, succeda quello che succeda, sia fatta la volontà di Dio e mi ricordiate sempre per quello che sono stato e per quello che sono, perché voglio ritornare. Questo non è un addio, sono sicuro che ritornerò, in qualche giorno recupero e riprenderemo di nuovo, tornerò a vedervi, amici, famiglia, vi amo e so che state pregando per me”. “Ci vediamo”, conclude l’infermiere nel filmato. Ma secondo quanto riportato dai media messiani, Padilla sarebbe morto il 6 novembre, il giorno seguente alla registrazione del video.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI – Inchiesta tamponi falsi Campania, parte 2. Parla il principale indagato: “La Asl Napoli 3 sapeva, ho fatto test per loro. Ho le fatture che lo dimostrano” / 2. Calabria, il nuovo commissario alla Sanità Zuccatelli: “Le mascherine non servono a un ca**o” / 3. L’America rimanda a casa Trump. Joe Biden vince grazie al Covid (di L. Telese)

4. In Campania mancano 350 medici ma i bandi per le assunzioni sono fermi al 2018 / 5. Vietati i mercatini di Natale, dai nonni solo per forza maggiore: le Faq sul nuovo Dpcm/ 6. Rezza: “Perché la Campania è in zona gialla? Ha Rt più basso di Lombardia o Calabria, forse per effetto delle ordinanze regionali” / 7. Calabria, pazienti in terapia intensiva passati da 14 a 2 la notte prima del Dpcm: “Dati manomessi” / 8. “Fiumi di perdite di sangue, ma il tumore viene operato in ritardo perché l’ospedale è intasato dai pazienti Covid”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

305
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.