Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

McDonald’s ha servito latte avariato a una donna all’ottavo mese di gravidanza

Immagine di copertina

L'episodio è accaduto ad Alberta, in Canada. "Voglio che i miei diritti di consumatrice siano rispettati", ha dichiarato la madre

Sarah Douglas è all’ottavo mese di gravidanza. Il pomeriggio di domenica 29 luglio, mentre si trovava in un drive-in ad Alberta, in Canada, ha ordinato un caffè. Ha pagato ed è uscita dal locale di McDonald’s.

Ha assaggiato il contenuto del bicchiere solo più tardi, quando era già in macchina e ha scoperto che il liquido non era un cappuccino.

“Ho dovuto inserire subito le luci di emergenza, accostare e sputare fuori dal finestrino quello che avevo bevuto”, ha detto Sarah Douglas al sito Lethbridge News Now, che ha raccontato la storia. “Ho sciacquato la bocca con un po’ d’acqua che, per fortuna,  avevo in macchina”.

Quando ha aperto la confezione, ha scoperto che nel bicchiere non c’era un cappuccino ma un liquido marrone. Ha fermato la macchina, è tornata indietro e ha chiesto di potere parlare con il responsabile del punto vendita.

“Gli ho mostrato il caffè e ne ho chiesto uno nuovo”, ha ricordato. “E il supervisor mi ha risposto che quanto successo era assolutamente inaccettabile”.

“Il nostro team si è subito messo in contatto con la cliente per scusarsi. L’ispettore sanitario ha visitato il ristorante e non ha riscontrato nessun problema. McDonald’s è rinomato per le sue politiche di controllo sul cibo e mi dispiace che questo sia successo proprio nel mio ristorante”, ha detto Dan Brown, il proprietario del franchisee.

Secondo la ricostruzione della vicenda, quella mattina la macchina del caffè era stata pulita ma, quando la bevanda è stata preparata, il latte era stato unito alla sostanza usata per pulire, che era rimasta ancora in funzione.

“Come madre, voglio essere sicura di aver voce e che i miei diritti di consumatrice siano rispettati”, ha detto Sarah Douglas che, il giorno dell’incidente, stava accompagnando suo figlio a una partita di basket.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, 14enne inala gas del deodorante e muore per arresto cardiaco: trovata senza vita in cameretta
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, 14enne inala gas del deodorante e muore per arresto cardiaco: trovata senza vita in cameretta
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran
Esteri / Ucraina, allarme antiaereo a Kiev e in gran parte del Paese. Zelensky chiede jet e missili
Esteri / Spagna, attacco in due chiese con un machete: una vittima e quattro feriti. Si indaga per terrorismo
Esteri / Biden conferma l'invio di 31 carri armati Abrams in Ucraina: "Non è un'offensiva contro la Russia, aiutiamo Kiev a difendersi"
Esteri / Marocco ed Arabia Saudita firmano un accordo di cooperazione nella lotta al terrorismo
Esteri / Il video shock dal fronte ucraino: i soldati immersi nella “jacuzzi” militare
Esteri / Domandano aiuto alla nonna materna per tenere il nipote, lei chiede 20 euro l’ora più extra