Una maestra d’asilo ha scaraventato una bimba contro un armadietto | VIDEO

La piccola ha subito una profonda ferita alla testa

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 28 Feb. 2019 alle 16:21 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:32
0

MAESTRA BIMBA ARMADIETTO – Quella bimba aveva solo un “difetto”: essere chiacchierona. E così una maestra ha preso la piccola per le braccia e l’ha scaraventata contro un armadietto. Una vicenda che ha suscitato molta indignazione e che sta facendo il giro del web. L’episodio, che si è svolto negli Stati Uniti, è accaduto nel febbraio 2019.

Cos’è successo

In un asilo di Pine Lawn, nel Missouri, una bimba di circa tre anni stava parlando con i suoi compagni di classe. L’insegnante, però, spazientita dal chiacchiericcio e non sapendo come mettere a tacere la piccola, ha deciso di agire con violenza. Si è così avvicinata a lei, l’ha sollevata dalla sedia e dopo averla trascinata per qualche metro l’ha letteralmente lanciata contro un mobile, poco distante da un divanetto.

La piccola, ferita alla testa, ha iniziato a urlare e a lamentarsi. La maestra è intervenuta, l’ha sollevata da terra e ha provato ad asciugare il sangue con della carta.

Il tutto è stato immortalato da una telecamera di sicurezza e la famiglia, dubbiosa sull’accaduto, ha chiesto di visionare il filmato proprio per capire la dinamica: in questo modo è venuta a galla la verità.

L’insegnante, però, non ha mai ammesso la sua colpa. Dopo aver aggredito la piccola, la donna ha giustificato il taglio con una caduta accidentale. Ma i genitori della bambina non hanno creduto alla maestra e si sono fidati della racconto della figlia – confermato poi dal video.

“L’asilo nido avrebbe potuto rivedere quel filmato in qualsiasi momento, ma non lo ha fatto fino a quando non lo abbiamo chiesto noi. E così hanno permesso alla donna di continuare a lavorare nella struttura per altri cinque giorni”, hanno denunciato i parenti della piccola vittima.

Alla bimba, comunque, sono stati applicati sette punti di sutura una volta portata in ospedale.

LEGGI ANCHE: Vicenza, maestra invita i bambini a sputare al compagno come lezione educativa: condannata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.