Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Libia, avanzata di Haftar verso Tripoli. L’Eni evacua il personale italiano

Immagine di copertina

Dopo l’annuncio del generale Khalifa Haftar di volere avanzare verso Tripoli, l’Eni ha deciso di evacuare il personale italiano presente in Libia dove da mercoledì 3 aprile sono in corso scontri tra i militari di Haftar e le milizie di Zintan e Misurata fedeli a Fayez Serraj, il premier del governo di unità nazionale.

Ieri, 5 aprile 2019 il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres ha incontrato a Bengasi il generale ed è ripartito dalla Libia lanciando un tweet amaro: “Riparto con il cuore pesante”.

Secondo fonti dell’Eni si tratta di “una decisione precauzionale“, come già avvenuto in altre occasioni. Il personale italiano della compagnia petrolifera in Libia è presente a Tripoli, nel giacimento di Wafa, in Tripolitania, e in quello di El Feel, a sud. L’evacuazione è avvenuta in raccordo con la Farnesina.

Il Libyan national army (Lna) di Haftar, ha lanciato un’offensiva verso l’Ovest del Paese, con l’obiettivo dichiarato di “liberare dal terrorismo Tripoli”, controllata dal Governo di accordo nazionale di al Serraj.

L’Unione europea, in un comunicato congiunto firmato da Italia, Francia, Stati Uniti, Regno Unito ed Emirati Arabi Uniti, ha espresso la sua preoccupazione affermando che “si rischia ad arrivare a uno scontro incontrollabile”.

>Libia, anche l’Italia firma il comunicato congiunto sui combattimenti nei pressi di Gharyan
>Libia, scontri tra milizie di Haftar e al Sarraj. Segretario generale Onu: “Riparto col cuore pesante”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale