Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Libia, scontri tra milizie di Haftar e al Sarraj. Segretario generale Onu: “Riparto col cuore pesante”

Di Luca Serafini
Pubblicato il 5 Apr. 2019 alle 20:02 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 08:55
0
Immagine di copertina
Credit: Mahmud TURKIA / AFP

“Riparto con il cuore pesante”. È il tweet amaro del segretario generale dell’Onu Antonio Guterres, ripartito dalla Libia dopo il suo incontro con il generale Kalifa Haftar.

Nella giornata di venerdì 5 aprile sono continuati gli scontri tra le milizie del generale e le forze del presidente del governo di unità nazionale al Serraj.

Ci sono stati scontri in aree della Tripolitania e del Fezzan. In mattinata le forze fedeli al generale Haftar sono però state respinte dal posto di blocco a meno di 30 chilometri da Tripoli che avevano conquistato ieri.

Poche ore prima le truppe di Khalifa Haftar avevano preso il controllo della città di Gharyan. Nella città sono stati imposti un nuovo sindaco e un nuovo capo della polizia.

L’Unione europea, in un comunicato, ha espresso la sua preoccupazione affermando che “si rischia ad arrivare a uno scontro incontrollabile”. Stasera si terrà una riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

Libia, anche l’Italia firma il comunicato congiunto sui combattimenti nei pressi di Gharyan

Secondo i media locali libici, l’aviazione si Tripoli ha colpito una colonna di blindati dell’esercito di Haftar a nord di Garian, a 80 chilometri da Tripoli.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.