Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Liberati tre giornalisti spagnoli rapiti in Siria

Immagine di copertina

Erano prigionieri di un gruppo di ribelli dal luglio del 2015, risolutiva la mediazione di Qatar e Turchia

Tre giornalisti spagnoli rapiti ad Aleppo, in Siria, un anno fa sono stati liberati domenica 8 maggio. A dare la notizia è stato il governo di Madrid, che ha annunciato il loro ritorno a breve nel paese.

I giornalisti sono Antonio Pampliega, Jose Manuel Lopez e Angel Sastre. Nella nota il governo di Madrid spiega che la liberazione è stata possibile grazie alla mediazione di Turchia e Qatar.

Alcune zone di Aleppo sono controllate dai gruppi dei ribelli, incluso l’Isis, ma ancora non è chiaro chi avesse rapito i giornalisti nel luglio del 2015.

La città siriana ha visto nelle ultime settimane un’escalation delle violenze negli scontri tra le fazioni dei ribelli e l’esercito di Assad supportato dall’aviazione russa, causando decine di vittime tra la popolazione civile.

Il presidente della federazione della stampa spagnola ha accolto “con emozione e gioia” la notizia. Nel 2014 altri due giornalisti iberici erano stati rapiti dal sedicente Stato islamico e poi liberati dopo sei mesi di prigionia.

La Siria è una delle nazioni più pericolose al mondo per i giornalisti. Decine di reporter sono stati uccisi dall’inizio della guerra civile. La maggior parte dei sequestri è stata compiuta dall’Isis.

Tra loro i giornalisti freelance americani Steven Sotloff e James Foley, la cui barbara uccisione è stata ripresa in un video diffuso dall’Isis, il giapponese Kenji Goto e decine di reporter e blogger siriani oppositori del sedicente Stato islamico.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Ti potrebbe interessare
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio