Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le frontiere dopo Schengen

Immagine di copertina

Cosa rimane dei vecchi posti di blocco ai confini degli stati europei, adesso che i loro cittadini possono spostarsi liberamente?

Dopo la firma del trattato di Schengen, che sanciva il diritto di libera circolazione di persone attraverso gli stati dell’Unione Europea, i posti di blocco alle frontiere dei Paesi sono caduti in disuso.

Oggi cosa resta di loro? Se lo è chiesto il fotografo Ignacio Evangelista, che è tornato in quei luoghi ricchi di storia, da cui un tempo passava il flusso di persone in entrata o in uscita da uno Stato.

La maggior parte dei posti di blocco di frontiera è rimasta abbandonata e sta per essere inghiottita dalla natura circostante. Alcuni sono diventati bersaglio di vandali, pochi altri invece sono stati riconvertiti e rinnovati.

Evangelista ha chiamato il progetto “After Schengen”, dopo Schengen, e parla dei simboli di un’Europa che non esiste più. 

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin
Esteri / “Forza Italia”: Patrick Zaki scrive un bigliettino per gli azzurri dal carcere egiziano
Esteri / Hong Kong, blitz della polizia negli uffici del giornale pro-democrazia: 5 arresti
Esteri / Biden regala a Putin un bisonte di cristallo: ecco cosa simboleggia