Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il Kazakistan ha cambiato nome

Immagine di copertina

Venerdì 27 ottobre il governo del paese ha deciso che la lingua kazaka dovrà utilizzare le lettere dell'alfabeto latino e non più di quello cirillico

Il Kazakhstan ha cambiato il suo nome ufficiale in Qazaqstan e la ragione è molto semplice.

Venerdì 27 ottobre il governo del paese ha deciso che la lingua kazaka dovrà utilizzare le lettere dell’alfabeto latino e non più di quello cirillico.

Per raggiungere questo obiettivo è stata istituita una commissione incaricata di cambiare l’alfabeto kazako e organizzare gradualmente il passaggio ai caratteri latini entro il 2025.

Il russo rimane comunque la lingua ufficiale del paese assieme al kazako e il presidente Nursultan Nazarbaiev ha assicurato che non saranno lesi i diritti dei russofoni: “L’uso della lingua russa in caratteri cirillici resta invariato”, ha detto il capo di stato.

Perché cambiare?

“Esistono ragioni che afferiscono al desiderio di modernizzare il paese ma anche a specifiche ragioni politiche”, ha continuato il presidente kazako.

I politologi lo considerano un gesto teso a indebolire i legami storici con la Russia.

Il nuovo alfabeto kazako sarà composto da 32 lettere, mentre quello attuale ne ha 42. La lingua kazaka ha usato l’alfabeto arabo fino agli anni Venti del secolo scorso, quando è passata alle lettere latine e infine, nel 1940, all’alfabeto cirillico.

Ci sono anche motivi più immediati all’origine di questa transizione: la speranza è che le lettere latine rendano il processo di modernizzazione del paese più semplice, soprattutto in un mondo globale e digitale.

Delle altre quattro repubbliche sovietiche dell’Asia centrale, Kirghizistan e Tagikistan utilizzano ancora l’alfabeto cirillico, mentre Uzbekistan e Turkmenistan stanno usando quello latino.

Quanto cambierà la vita delle persone nel paese?

Difficile stabilirlo, ma la possibilità che questa modifica generi confusione è molto alta.

Entro la fine dell’anno ci sarà la conversione totale all’ortografia latina. Entro il 2018 dovrà iniziare la formazione degli insegnanti e saranno scritti nuovi manuali.

Entro il 2025, tutti i documenti ufficiali e le pubblicazioni in kazako saranno convertiti nella lingua latina.

Il presidente Nazarbayev ha sottolineato però che ci sarà un periodo di transizione in cui il cirillico potrebbe ancora essere utilizzato.

Ti potrebbe interessare
Esteri / "Quella maledetta esplosione ha ucciso nostra figlia e distrutto la nostra casa"
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole
Ti potrebbe interessare
Esteri / "Quella maledetta esplosione ha ucciso nostra figlia e distrutto la nostra casa"
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole
Esteri / Bielorussia, ritrovato morto impiccato il dissidente anti Lukashenko scomparso a Kiev
Esteri / I sospetti dei media Usa e inglesi sulla vittoria di Jacobs: “La storia è piena di vincitori dopati”
Esteri / Regno Unito, in autunno terza dose di vaccino per tutti: la decisione di Boris Johnson
Esteri / Vettel contro Orban: indossa la maglietta pro Lgbt. “Sostengo chi soffre, squalificatemi”
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”