Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Kamala Harris entra nella storia: è la prima donna (nera e asiatica) a diventare vicepresidente degli Usa

Immagine di copertina
Kamala Harris

Usa 2020: Harris nella storia, prima donna vice presidente

Kamala Harris entra nella storia come la prima donna, e la prima donna nera e asiatica, a diventare vicepresidente degli Stati Uniti. La ex procuratrice, di origini afroasiatiche, era nel ticket democratico con Joe Biden, nuovo presidente degli Usa.

Kamala Harris, 55 anni, figlia di un padre giamaicano e di una madre indiana, sarà anche la prima donna di colore a occupare la vice presidenza degli Stati Uniti quando lei e Biden arriveranno alla Casa Bianca il 20 gennaio 2021. L’attuale senatrice democratica californiana sarà la donna che ha ricoperto la più alta carica politica nella storia degli Stati Uniti, un onore che fino ad ora aveva la speaker della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi.

Kamala Harris al telefono con il nuovo presidente Biden: ”Ce l’abbiamo fatta, Joe!” | VIDEO

“È la prima. Ma non sarà l’ultima”, ha twittato Emily’s List, la più grande organizzazione statunitense dedicata al reclutamento, alla formazione e al sostegno delle candidature delle donne democratiche a tutti i livelli. Harris era il procuratore generale della California prima di ottenere il suo seggio al Senato degli Stati Uniti nel 2016 e si è guadagnata la reputazione di essere particolarmente dura sia dall’ufficio del procuratore generale che nei suoi interventi al Senato.

“Rompere le barriere significa rompere le cose. E quando rompi le cose, potresti tagliarti. Potresti sanguinare. Può essere doloroso. E ne varrà la pena, ogni volta”, aveva detto Harris in un’intervista con Efe il mese scorso.

Chi è Kamala Harris, la vicepresidente di Joe Biden

Senatrice per lo stato della California dal 2017, la Harris è nata a Oakland da madre indo-americana e da padre di origine giamaicana. Ha studiato alla Howard University e all’Hasting College of the Law di San Francisco e, dopo gli studi, ha lavorato come vice procuratrice distrettuale della Conte di Alameda.

Nel 2003 è stata eletta poi procuratrice distrettuale di San Francisco ed è stata poi rieletta rimanendo in carica fino al 2011. La Harris è stata la prima donna ad essere eletta come procuratrice generale della California (e rieletta nel 2014). Nel 2016, la Harris si è candidata alle elezioni per il Senato e diventa la prima asioamericana ad essere eletta al Senato.

Nel 2019 si è candidata per le primarie democratiche in vista delle elezioni presidenziali americane del 2020 ma, a dicembre dello stesso anno, ha ritirato la sua candidatura appoggiando Joe Biden, che la nomina sua vice presidente l’1 agosto 2020. La Harris ha mandato in fibrillazione il web anche per i suoi outfit poco convenzionali: un esempio? Quando si è presentata alla sua prima visita in Wisconsin con indosso delle semplici sneakers bianche, anziché i soliti tacchi.

Leggi anche: 1. La “poliziotta” che sfida le banche: così Kamala Harris può dare il colpo di grazia a Trump; // 2. Gli aiuti da Trump e quel passato da “sceriffo”: gli scheletri nell’armadio di Kamala Harris

Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin
Esteri / “Forza Italia”: Patrick Zaki scrive un bigliettino per gli azzurri dal carcere egiziano
Esteri / Hong Kong, blitz della polizia negli uffici del giornale pro-democrazia: 5 arresti
Esteri / Biden regala a Putin un bisonte di cristallo: ecco cosa simboleggia
Esteri / Violentata in una casa vacanze, 29enne risarcita con 7 milioni da Airbnb
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia