Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

È morto Jalaluddin Haqqani, il fondatore della Rete Haqqani affiliata ai Taliban

Immagine di copertina
credit: Afp

Il gruppo è considerato responsabile di numerosi attacchi terroristici contro le forze afghane e contro la Nato

I Taliban hanno annunciato la morte di Jalaluddin Haqqani, il fondatore della Rete Haqqani, gruppo fondamentalista vicino agli stessi Taliban.

Haqqani si è spento dopo una lunga malattia, ma non sono stati forniti dettagli sulla data o il luogo del decesso.

Era una figura di spicco tra i miliziani in Afghanistan e aveva stretti legami sia con i Taliban sia con al Qaeda.

La Rete Haqqani è considerata responsabile di numerosi e gravi attacchi terroristici contro le forze afghane e contro la Nato avvenuti avvenuti negli ultimi anni, inclusa l’esplosione di una bomba a Kabul che provocò la morte di 170 persone.

Voci sulla morte di Haqqani, non confermate, circolavano da anni: si ritiene che il figlio, Sirajuddin, già da tempo abbia preso in mano le redini della Rete, ora operativa anche in Pakistan.

Haqqani, uno dei più noti miliziani radicali afghani, aveva preso parte ai combattimenti contro le truppe sovietiche quando occuparono l’Afghanistan negli anni Ottanta, periodo in cui fu considerato un’importante risorsa per la CIA. Negli anni Novanta, si alleò con i Taliban, che lo consideravano un “guerriero esemplare e uno tra i grandi illustri personaggi jihadisti di quest’epoca”.

 Nel 2001, quando gli Stati Uniti invadono l’Afghanistan, la Rete Haqqani passò sotto il controllo del figlio, Sirajuddin, che iniziò una siginificattiva offensiva contro i soldati americani nel paese.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Esteri / Nuova Zelanda, comprano valigie all’asta e trovano i resti di due bambini
Esteri / Sanna Marin scatenata ad un party: la premier finlandese travolta dalle polemiche
Esteri / L'esercito israeliano chiude sei Ong palestinesi etichettate come terroriste: "Attacco alla libertà"
Esteri / La Germania sta finendo il gas e i costi ricadono sui consumatori
Esteri / Kabul, forte esplosione in una moschea: almeno tre morti e decine di feriti
Esteri / Usa, spara nell’appartamento della vicina perché infastidita dal pianoforte: arrestata infermiera
Esteri / La Cina invierà truppe in Russia per esercitazioni militari congiunte