Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’isola più remota al mondo

Immagine di copertina

Tristan da Cunha è l'isola abitata più remota al mondo. Situata nell'Oceano Atlantico, ospita un unico villaggio, dove vivono circa 300 abitanti

Tristan da Cunha, situata nell’arcipelago omonimo, nel sud dell’Oceano Atlantico, è l’isola abitata più remota del mondoPer raggiungerla, è necessario un viaggio in barca di sei giorni, partendo dalle coste del Sudafrica. L’isola si trova infatti a 2.432 chilometri da Città del Capo, a 2.172 chilometri dall’isola di Sant’Elena, il centro abitato più vicino, e a 3.451chilometri da Montevideo, capitale dell’Uruguay. 

L’isola di Tristan da Cunha misura 98 chilometri quadrati, e ospita un unico villaggio, Edimburgo dei Sette Mari, situato alle pendici del vulcano Queen Mary’sabitato da poco meno di 300 persone.

Nonostante le sue piccole dimensioni e la lontananza dalle coste continentali, l’arcipelago di Tristan, composto da quattro isole, ha una storia importante e una fauna unica. 

I pinguini Rockhopper e gli albatros sono molto popolari tra i visitatori delle isole, ma il turismo non rappresenta una delle maggiori fonti di reddito per gli abitanti di Edimburgo dei Sette Mari, che guadagnano soprattutto commerciando gamberi e aragoste, e vendendo francobolli e monete ai collezionisti. 

Il Regno Unito ha annesso l’isola nel 1816, per assicurarsi che la Francia non potesse utilizzarla come base per liberare Napoleone Bonaparte, imprigionato a Sant’Elena. 

Edimburgo dei Sette Mari deve il suo nome a una visita del 1867 del Principe Alfred, duca di Edimburgo. 

Nel 1961 l’intera popolazione è stata evacuata nel Regno Unito, in seguito all’eruzione del vulcano Queen Mary’s. Fortunatamente, l’episodio causò pochi danni al villaggio, e la maggior parte dei residenti vi tornarono nel 1963. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione
Esteri / Stati Uniti, dura accusa alla Russia: “Ha inviato commando in Ucraina per dare il pretesto all’invasione”
Esteri / Principe Andrea estromesso dalla famiglia reale per le accuse di abusi sessuali: “Decisivo il ruolo di William”
Esteri / Francia, Zemmour contro l’inglese: “Non deve essere più usato nell’Ue”
Esteri / Regno Unito, Ikea taglia l’indennità di malattia ai dipendenti non vaccinati costretti all’autoisolamento
Esteri / Niente dialogo tra Usa, Russia e Nato sull’Ucraina, l’Osce: “Guerra mai così vicina”