Me

Milizia Jihadista uccide Havrin Khalaf, segretario del partito Futuro della Siria

La politica si batteva per l'eguaglianza delle donne

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 12 Ott. 2019 alle 20:43 Aggiornato il 24 Ott. 2019 alle 12:02
Immagine di copertina

Havrin Khalaf, segretario del partito Futuro della Siria muore in un attentato

Havrin Khalaf è morta l’11 ottobre sulla strada tra Manbij e Qamishlo, uccisa probabilmente dal gruppo jihadista Ahrar al-Sharqiya, alleato della Turchia e responsabile di altre esecuzioni sommarie.

La notizia è stata confermata da alcune fonti curde.

Secondo quanto ricostruito, la donna è rimasta uccisa nell’esplosione di un’autobomba avvenuta nella giornata di ieri, venerdì 11 ottobre, a Qamishli, città curda attualmente stretta tra il fuoco turco e quello dello Stato Islamico.

Le ultime news sull’attacco della Turchia nel nord della Siria

Havrin Khalaf si è sempre battuta per la democrazia in Siria e per il rispetto dei diritti delle minoranze.

Il Partito per il Futuro della Siria era stato fondato il 27 marzo 2018 con l’obiettivo di affermare la laicità dello Stato siriano, ma anche per rinunciare alla violenza in favore di una “lotta pacifica per la risoluzione delle controversie”.

Tra i principi fondanti del partito, inoltre, vi erano “l’eguaglianza tra uomini e donne” e il rispetto delle Nazioni Unite, in particolar modo della risoluzione che afferma che le “Fazioni del popolo siriano dovrebbero essere rappresentate nel processo politico, compresa la stesura di una nuova costituzione”.

La comandante curda Nessrin Abdalla: “La Turchia vuole far rinascere l’Isis”

Attacco della Turchia in Siria, l’ex sindaco di Kobane: “C’è il rischio che l’Isis si riorganizzi”

Invasione Siria, la lista completa dei paesi che hanno vietato la vendita di armi alla Turchia