Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’Iran minaccia di riavviare il programma nucleare per le sanzioni degli Stati Uniti

Immagine di copertina

Il presidente iraniano Hassan Rohani ha minacciato gli Stati Uniti di voler riprendere il programma nucleare se “Washington continuerà con minacce e sanzioni contro l’Iran”.

Hassan Rohani sostiene che per riavviare il programma nucleare siano necessarie solo alcune ore e che quest’azione potrebbe essere compiuta in un’ora e un giorno. “Una volta riavviato, il programma nucleare potrebbe essere portato rapidamente ad un livello molto più avanzato rispetto al 2015, quando l’Iran firmò l’accordo sul nucleare”, ha aggiunto Rohani.

Ma il presidente iraniano ha poi moderato i toni delle minacce, facendo sapere che l’Iran cercherà di rimanere fedele ai suoi impegni nell’ambito dell’accordo.

Nell’accordo stipulato a luglio del 2015, l’Iran accettava di limitare lo sviluppo del suo programma nucleare. In cambio, gli Stati Uniti, le Nazioni Unite e l’Unione europea avrebbero rimosso le sanzioni che avevano imposto all’Iran per paura che potesse costruire armi atomiche.

Tra i punti più difficili dell’accordo c’erano la rimozione dell’embargo sulle armi convenzionali e i missili; le scadenze con cui le sanzioni sarebbero state rimosse; e la questione delle ispezioni negli impianti nucleari iraniani. Alcuni analisti definivano il patto come “il più importante programma di controllo degli armamenti dei tempi moderni e un raro successo diplomatico nel Medio Oriente”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale