Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Iran: “L’Arabia Saudita ci invade con milioni di cavallette”

Immagine di copertina

Milioni di cavallette hanno invaso l’Iran e la responsabilità, secondo Saeed Moein, il responsabile per la lotta contro i parassiti del Paese, sarebbe dell’Arabia Saudita.

“L’Arabia Saudita ha permesso che milioni di cavallette si dirigessero verso l’Iran e visto che sapeva che avrebbero raggiunto questo paese, non ha agito minimamente per lottare contro di esse”, questa infatti la spiegazione fornita da Moein all’agenzia Fars News per la grande invasione di questi insetti che va avanti da alcune settimane in gruppi da 20 milioni.

Sempre secondo il responsabile iraniano le cose andranno anche a peggiorare: nei prossimi giorni, infatti, il fenomeno dovrebbe giungere al suo culmine, in quanto gli stormi di insetti – i quali sono capaci di percorrere fino a 400 chilometri al giorno a circa 1700 metri di altezza – si ingrosseranno ancora, arrivando a costituire gruppi da 50 milioni.

Le regioni raggiunte finora dalle cavallette sarebbero 6, nella parte meridionale dell’Iran, quindi Khouzestan, Bushehr, Fars, Hormozgan, Kerman e Sistan e Beluchistan.

Finora le autorità iraniane sono riuscite a controllare ed arginare tale fenomeno e, soprattutto, ad impedirne la riproduzione. Molta attenzione è stata data alla protezione dei campi agricoli, per evitare che anche questi vengano colpiti e danneggiati dall’invasione.

Le cavallette, al di là della spiegazione fornita dal responsabile Saeed Moein, per loro natura seguono i venti freschi e umidi e le tante piogge, quindi in questo senso hanno trovato nell’Iran meridionale un luogo adatto dove spostarsi.
Moein, comunque, ha criticato l’Arabia Saudita in quanto per centinaia di chilometri gli insetti hanno attraversato la penisola e il governo di Riyadh si è rifiutato di intervenire per contrastarne l’arrivo in Iran.
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce