Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Usa, uccide a martellate due ragazzi di 12 e 14 anni: l’uomo si era appena fidanzato con la zia delle vittime

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 1 Set. 2020 alle 09:51
189
Immagine di copertina

Invitano il compagno della zia a casa, lui uccide i figli di 12 e 14 anni

Uccide due bambini di 12 e 14 anni approfittando del fatto che i genitori dei piccoli lo avessero invitato per far conoscere ai loro figli il nuovo compagno della zia: è quanto accaduto a Melrose, in Florida negli Usa, lo scorso 26 agosto. Secondo quanto ricostruito dallo sceriffo della contea di Putnam County, il 30enne Mark Wilson era stato invitato a cena dai genitori dei ragazzi. L’uomo, che si è fermato a dormire nell’appartamento su richiesta dei proprietari di casa, nel corso della notte è entrato nella camera dove dormivano gli adolescenti e li ha uccisi a martellate, infierendo successivamente sui corpi con un coltello.

I genitori delle vittime non si sono accorti di nulla e i cadaveri dei ragazzi sono stati scoperti l’indomani dalla madre degli adolescenti. Immediatamente sono state avvertite le autorità, che hanno iniziato la ricerca dell’assassino, il quale è stato individuato nell’appartamento della madre. L’uomo è stato dunque arrestato e, secondo quanto riferito dallo sceriffo, era sotto effetto di metanfetamine quando ha attaccato i due ragazzi.

Leggi anche: 1. Russia, sorelle di 3 e 10 anni lo accusano di molestie: 48enne stuprato e ucciso su ordine dei genitori. Ma le bambine avevano inventato tutto / 2. Svezia, due 16enni violentati e seppelliti vivi in un cimitero: “Si sono rifiutati di comprare droga” / 3. Bambina rimane incastrata ad un aquilone gigante: il video incredibile

189
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.