Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Svezia, due 16enni violentati e seppelliti vivi in un cimitero: “Si sono rifiutati di comprare droga”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 31 Ago. 2020 alle 09:53 Aggiornato il 31 Ago. 2020 alle 09:54
1.1k
Immagine di copertina
Immagine d'archivio. Credit: Pixabay

Svezia, 2 giovani seppelliti vivi in un cimitero

Due sedicenni sono stati seppelliti vivi a Solna, a nord di Stoccolma, in Svezia, dopo essere stati rapiti e violentati da altri due giovani di 18 e 21 anni. Secondo le prime ricostruzioni le vittime si sarebbero rifiutate di acquistare la droga dai loro aguzzini e questi si sarebbero vendicati costringendoli a entrare in una fossa di un cimitero per poi sotterrarli.

La tragica vicenda è stata riportata dal quotidiano svedese AftonbladetI due sedicenni sono stati salvati da un passante che ha sentito le loro urla disperate. La polizia è riuscita ad arrestare entrambi gli aggressori che si erano dati alla fuga. I due giovani aguzzini avevano diversi precedenti penali: il 21enne aveva tirato una molotov contro una proprietà privata mentre il 18enne oltre ad avere commesso altri reati soffre di patologie psichiche. Le accuse sono sequestro di persona, lesioni aggravate e violenza sessuale.

Esteri: tutte le ultime notizie dal mondo

1.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.