Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Evacuato il carcere di Pollsmoor a Città del Capo

Immagine di copertina

A causa di un'infestazione di ratti che avrebbe già provocato la morte di almeno una persona, oltre 4mila detenuti sono stati momentaneamente trasferiti

Almeno 4mila detenuti sono stati evacuati per sfuggire da un’infestazione di ratti a Pollsmoor, il carcere di massima sicurezza in cui è stato rinchiuso per diversi anni anche Nelson Mandela, a Città del Capo, una delle capitali del Sudafrica.

Le autorità hanno dichiarato che la disinfestazione è in corso e che ci vorranno alcuni giorni prima che sia completata. Nel frattempo è stato necessario trasferire i detenuti per evitare che scoppiasse un’epidemia di leptospirosi, una malattia infettiva comunemente trasmessa all’uomo dal contatto con urina animale e che ha già causato la morte di un detenuto all’interno di Pollsmoor.

Diverse organizzazioni per i diritti umani e il Sindacato per i diritti civili di polizia e prigioni (Popcru) hanno accusato il carcere di Pollsmoor di costringere i prigionieri a vivere in condizioni disumane.

“Nessuno merita di vivere così,” ha detto all’emittente Al Jazeera il portavoce di Popcru Richard Mamabalo, in un’intervista in cui sollecita il governo a intervenire con urgenza riguardo la questione.

“Secondo noi la prigione non dovrebbe essere una pena di morte, ma un luogo in cui le persone possono essere riabilitate,” ha aggiunto.

Pollsmoor è attualmente al 300 per cento delle sue capacità: celle costruite per 30 persone ne ospitano anche 80, e i guardiani sono costretti a sorvegliare oltre 70 detenuti allo stesso tempo.

Migliaia di imputati, di cui molti non si possono permettere di pagare una cauzione, stanno aspettando di essere processati rinchiusi nelle carceri sudafricane da anni, mentre il sistema giudiziario fatica a mantenere il passo con i numerosi processi in sospeso.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri. Al-Burhan annuncia lo scioglimento del governo di transizione
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri. Al-Burhan annuncia lo scioglimento del governo di transizione
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana