Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Per un po’, in alcune parti dell’India, sarà vietato cucinare di giorno

Immagine di copertina

A causa di un’eccezionale ondata di calore, con questo provvedimento si vuole prevenire incendi accidentali e risparmiare acqua nelle zone colpite dalla siccità

A causa delle altissime temperature che ad aprile hanno causato la morte di più di trecento persone, le autorità indiane hanno vietato in alcune zone del paese di cucinare durante il giorno al fine di prevenire gli incendi.

Fuochi accidentali a causa della siccità si sono trasformati in catastrofici incendi in cui hanno perso la vita 79 persone, inclusi dieci bambini durante una cerimonia religiosa.

Chiunque non rispetti la direttiva, in vigore dalle nove di mattina fino alle sei di sera, rischia un anno di carcere.

Nello stato nord-orientale indiano di Bihar, questa è chiamata “la stagione degli incendi”, a causa delle alte temperature e dei venti secchi che permettono ai fuochi di diffondersi con rapidità.

L’India, dopo una stagione monsonica meno piovosa del solito sta affrontando una grave siccità che ha decimato le coltivazioni e lasciato almeno 330 milioni di indiani senza sufficiente acqua.

Fiumi, laghi e bacini sono prosciugati, in particolare nello stato centro-occidentale di Maharashtra. In alcune zone l’emergenza è tale che il governo ha dovuto inviare treni carichi di taniche d’acqua e ha imposto razionamenti.

Almeno trecento persone sono morte a causa delle elevate temperature, quattro-cinque gradi sopra la media stagionale, in alcune ore del pomeriggio arrivate fino ai 44 gradi.

In alcune città le autorità hanno avviato programmi per istruire i cittadini ad affrontare il caldo record.

Centinaia di contadini hanno abbandonato le coltivazioni per cercare lavoro in città, accrescendo il rischio di carestie.

Sebbene ondate di calore simili siano comuni durante l’estate indiana, le autorità hanno fatto poco finora per predisporre riserve d’acqua sufficienti per le campagne.

La stagione dei monsoni, caratterizzata da abbondanti piogge e da temperature più basse, inizia nel mese di giugno in India.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”