India: rissa al funerale di un uomo morto suicida, 33 arresti

La situazione è degenerata quando amici e parenti del defunto hanno cominciato a gridare slogan contro la polizia, ritenuta in qualche modo responsabile del suicidio del loro caro

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 23 Ott. 2019 alle 15:40
0
Immagine di copertina

India: rissa al funerale di un uomo morto suicida, 33 arresti

Una rissa scoppia durante il funerale di un uomo morto suicida: l’incredibile vicenda è avvenuta in India e si è conclusa con 33 arresti.

Secondo quanto ricostruito dall’agenzia di stampa Pti, il fatto di cronaca è avvenuto nella giornata di ieri, martedì 22 ottobre, nel corso di un corteo funebre, che si è svolto a Mumbai.

Il corteo funebre accompagnava un uomo, suicidatosi per la disperazione dopo la scomparsa della figlia, una teenager, avvenuta diversi mesi fa.

Pancharam Rithadiya, 44 anni, si è ucciso gettandosi sotto un treno: l’uomo aveva sempre accusato la polizia di non aver collaborato in alcun modo alle ricerche per ritrovare la figlia.

La rissa è scoppiata quando gli amici e i parenti dell’uomo suicida hanno iniziato, durante il funerale, a gridare slogan contro la polizia, lanciando all’indirizzo degli agenti pietre e sassi, distruggendo una camionetta e danneggiando altre quattro veicoli.

La cerimonia funebre si è conclusa con 33 persone arrestate e altre duecento incriminate per violenza contro la polizia.

Moldavia, un sacerdote ubriaco picchia i parenti della defunta: lo avevano rimpiazzato nella celebrazione del funerale

Lite a un matrimonio: il padre della sposa usa lo spray al peperoncino, tre intossicati

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.