Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

India, bambina di 3 anni stuprata, è gravissima: l’aggressore viene catturato e rischia il linciaggio

La brutale violenza è avvenuta nella capitale Nuova Delhi

Di Redazione TPI
Pubblicato il 18 Dic. 2018 alle 07:48 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 23:00
0
Immagine di copertina

A Nuova Delhi, in India, una bambina di tre anni è ricoverata in ospedale in gravi condizioni dopo essere stata violentata nella giornata di domenica 16 dicembre, a esattamente sei anni dal brutale stupro di gruppo di uno studentessa su un autobus avvenuto sempre nella capitale indiana, e che aveva innescato proteste in tutto il paese.

La polizia di Nuova Delhi ha annunciato su Twitter che un uomo è stato già arrestato per lo stupro. Swati Maliwal, presidente della Commissione per le donne di Nuova Delhi, aveva comunicato in precedenza che la ragazza era stata violentata.

“Oggi una bambina di 3 anni è stata brutalmente violentata a Nuova Delhi, sta perdendo molto sangue ed è in condizioni critiche”, ha scritto.


Secondo quanto è stato ricostruito dai media locali, sarebbero stati dei vicini ci casa a fermare il presunto stupratore, un uomo di 40 anni, dopo averlo picchiato come punizione per la violenza perpetrata.

Negli ultimi anni l’India è stata scossa da un numero crescente di casi di stupro di minori.

Lo stupro di gruppo del 2012 su un autobus di Nuova Delhi della studentessa di fisioterapia di 23 anni Jyoti Singh – che in seguito è morta per le ferite riportate – aveva scatenato l’indignazione nazionale.

Nei mesi successivi alla morte di Singh, il governo ha approvato nuove leggi per aumentare le pene per le violenze sessuali. Lo scorso aprile, il governo ha emesso un ordine esecutivo per rendere punibile con la pena di morte lo stupro di una ragazza sotto i 12 anni.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.