Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il sesto video di John Cantlie

Immagine di copertina

L'ultimo filmato diffuso dall'Isis mostra l'ostaggio britannico come un loro inviato da Kobane

Inside Ayn Al-Islam è il titolo del nuovo filmato diffuso in rete dall’Isis che ha per protagonista l’ostaggio britannico John Cantlie.

Questo video è molto diverso dagli altri cinque usciti finora in cui veniva mostrato il giornalista britannico. Questa volta la scenografia è cambiata: non c’è il solito sfondo nero e Cantlie non indossa la tunica arancione. Invece, appare nelle vesti di reporter inviato dallo Stato Islamico a Kobane.

Cantlie appare nella città contesa tra l’Isis e i curdi, deserta, in abiti civili di colore nero – il colore che contraddistingue i miliziani dell’Isis. Durante il suo intervento, Cantlie fa riferimenti precisi a dichiarazioni pubblicate dai media internazionali il 16 e 17 ottobre. 

Il video, della durata di 5 minuti e 32 secondi, inizia con le riprese della città di Kobane effettuate da un drone dell’Isis. In sottofondo solo qualche raffica di mitra. 

“Nonostante i continui raid americani che sono costati mezzo miliardo di dollari, i Mujaheddin sono riusciti a entrare nel cuore della città e adesso ne controllano i settori est e sud”, sostiene Cantlie, intenzionato a smentire i media occidentali che negli ultimi giorni hanno parlato di una ritirata dei miliziani dell’Isis da Kobane. 

Ironicamente, l’ostaggio britannico si guarda intorno per mostrare che non ci sono giornalisti occidentali nelle vicinanze, ne tantomento guerrieri curdi del Ypg, Pkk, o peshmerga. 

Ha collaborato all’articolo Luisa Pace.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran
Ti potrebbe interessare
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran
Esteri / Ucraina, allarme antiaereo a Kiev e in gran parte del Paese. Zelensky chiede jet e missili
Esteri / Spagna, attacco in due chiese con un machete: una vittima e quattro feriti. Si indaga per terrorismo
Esteri / Biden conferma l'invio di 31 carri armati Abrams in Ucraina: "Non è un'offensiva contro la Russia, aiutiamo Kiev a difendersi"
Esteri / Marocco ed Arabia Saudita firmano un accordo di cooperazione nella lotta al terrorismo
Esteri / Il video shock dal fronte ucraino: i soldati immersi nella “jacuzzi” militare
Esteri / Domandano aiuto alla nonna materna per tenere il nipote, lei chiede 20 euro l’ora più extra
Esteri / La reazione di Mosca all'invio dei tank americani in Ucraina: "Li distruggeremo"