Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La risposta del Guggenheim alla richiesta di Trump di prendere in prestito un quadro di Van Gogh

Immagine di copertina
America, l'installazione di Maurizio Cattelan all'interno del museo Guggenheim. Credit: Guggenheim Museum

Alla richiesta di Trump di poter avere in prestito un quadro del 1888 di Van Gogh, il Guggenheim ha risposto che poteva piuttosto avere una toilette d'oro

Il 26 gennaio 2018 il Guardian ha dato la notizia che il museo Guggenheim, con sede a New York, ha gentilmente declinato la richiesta del presidente Donald Trump di poter prendere in prestito un quadro di Vincent Van Gogh.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Al suo posto, però, gli è stata simpaticamente offerta in prestito una toilette d’oro massiccio di 18 carati, opera dell’artista Maurizio Cattelan.

La richiesta della Casa Bianca era di un quadro del celebre pittore Van Gogh, risalente al 1888, che si chiama Panorama con neve e rappresenta un uomo e un cane che camminano in un campo.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Ma, come ha riportato il Washington Post giovedì 25 gennaio 2018, la curatrice principale del Guggenheim, Nancy Spector, ha rifiutato di concedere il prestito a Trump, offrendogli in cambio la preziosa installazione d’oro.

La toilette era stata installata a settembre 2016, e pur essendo un’opera facente parte di una mostra, era perfettamente funzionante, ed è stata utilizzata dalle centinaia di turisti che sono passati per il famosissimo museo statunitense.

Essendo però la mostra terminata, Spector ha pensato che l’installazione, intitolata America, potesse interessare al presidente, al posto del quadro dell’Ottocento.

Il Washington Post è riuscito inoltre a ottenere l’e-mail di risposta di Nancy Spector alla Casa Bianca, che risale al 15 settembre 2017, dopo aver verificato la sua veridicità proprio attraverso le dichiarazioni del museo Guggenheim.

“Se il presidente e la first lady avessero interesse a installarla nella Casa Bianca”, l’installazione sarebbe stata disponibile, ha scritto Spector.

E ha continuato dicendo che Cattelan “vorrebbe offrirla alla Casa Bianca per un prestito a lungo termine”.

“È, ovviamente, estremamente preziosa e alquanto fragile, ma forniremo tutte le istruzioni per la sua installazione e per la sua cura”, ha concluso Spector nell’e-mail indirizzata alla Casa Bianca.

Quando, nel settembre del 2016, l’installazione era stata montata all’interno del museo, Maurizio Cattelan aveva dichiarato al Guggenheim di aver avuto l’idea del water prima dell’ascesa politica di Trump, e poi aveva aggiunto che “probabilmente era nell’aria”.

La toilette d’oro massiccio, in effetti, era in parte un omaggio all’opera d’arte di Marcel Duchamp del 1917, Fontana, che era un orinatoio.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ethiopian Airlines, due piloti si addormentano in volo e mancano l’atterraggio
Esteri / Zaporizhzhia, Putin a Macron: “Rischio catastrofe”. E accetta missione Aiea nella centrale
Esteri / Trattamento al collo dal chiropratico: resta paralizzata a 28 anni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ethiopian Airlines, due piloti si addormentano in volo e mancano l’atterraggio
Esteri / Zaporizhzhia, Putin a Macron: “Rischio catastrofe”. E accetta missione Aiea nella centrale
Esteri / Trattamento al collo dal chiropratico: resta paralizzata a 28 anni
Esteri / Esclusivo TPI – “Noi, figli illegittimi dell’Onu”: la storia dei bambini nati dagli abusi sessuali dei caschi blu
Esteri / Medvedev interviene nella campagna elettorale: "Punite i vostri governi"
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Esteri / Nuova Zelanda, comprano valigie all’asta e trovano i resti di due bambini
Esteri / Sanna Marin scatenata ad un party: la premier finlandese travolta dalle polemiche