Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Grecia, scoppiato un incendio nel campo di Moria: almeno due morti

La tragedia è avvenuta nell'hotspost allestito sull'isola di Lesbo per identificare i migranti che arrivano sulle coste greche per raggiungere l'Europa

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 29 Set. 2019 alle 19:53 Aggiornato il 30 Set. 2019 alle 11:11
34
Immagine di copertina

Grecia, protesta nel campo di Moria: almeno due morti

Nel pomeriggio di domenica 29 settembre è scoppiato un incendio nel campo d’identificazione per migranti di Moria, a Lesbo, in cui almeno due persone, una madre e un bambino, hanno perso la vita.

Stando alla testimonianza dei migranti, nel rogo sarebbe morta anche una terza persona, un altro bambino. L’agenzia di stampa Ana invece ferma a due persone il bilancio delle vittime, facendo riferimento a fonti di polizia.

Grecia, incendio nel campo migranti di Moria, morti una madre e un bambino | FOTO E VIDEO

Dopo l’incendio, i migranti hanno protestato per le condizioni disumane in cui si trovano attualmente gli ospiti del centro e hanno chiesto di essere trasferiti sulla terraferma: la polizia ha represso la protesta con gas lacrimogeni, e decine di persone sono rimaste ferite.

L’isola di Lesbo sta diventando un manicomio a cielo aperto dove migliaia di rifugiati bambini tentano il suicidio

“La situazione è tesa” ha affermato il sindaco di Lesbo Stratis Kytelis.

Il campo di Moria, che dovrebbe accogliere un massimo di 3mila persone, è attualmente occupato da 12mila persone ed è diventato il luogo simbolo delle difficoltà dell’Europa di gestire in modo dignitoso l’ondata migratoria che interessa le coste della Grecia.

L’uliveto di Lesbo, dove i bambini tornano a sperare: il reportage di TPI

Lo psichiatra che cura i migranti a Moria: “Allucinazioni, autolesionismo, suicidi. Un trauma collettivo si consuma alle porte di casa nostra”

34
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.