Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:37
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Gran Canaria, incendio devasta l’isola: 8mila evacuati

Al lavoro 700 persone per tentare di spegnere le fiamme, ma il lavoro è complicato dal forte vento e dal caldo

Circa 8mila persone sono state evacuate nel nord dell’isola di Gran Canaria, in Spagna, a causa di un grande incendio in corso dal pomeriggio di sabato 17 agosto. Il rogo ha devastato finora 3.400 ettari di vegetazione e, secondo quanto riferito dal presidente delle Canarie, Angel Victor Torres, le fiamme continuano ad avanzare.

Il fronte principale dell’incendio si trova nel parco naturale di Tamadaba, che si estende per 7.500 ettari all’interno di un’area dichiarata dall’Unesco Riserva della Biosfera. Le fiamme sono divampate, in particolare, nella cittadina di Valleseco e si sono poi propagate su due direttrici.

Circa 700 persone, tra Vigili del fuoco, militari e volontari, stanno cercando di spegnere i roghi con l’ausilio di 11 elicotteri, 4 idrovolanti e un aereo, mentre sull’isola la temperatura sfiora i 40 gradi, con forti venti e scarsa umidità.

L’intervento dei mezzi aerei è fondamentale per poter perimetrare i lati est e ovest dell’area interessata, dove molte case rischiano di essere bruciate.

Il presidente Torres ha parlato di “danno ambientale già avvenuto”. “Stiamo affrontando una situazione complessa, nella quale la sicurezza delle persone è la priorità”, ha dichiarato.

Le evacuazioni degli abitanti hanno interessato la cittadina di Valleseco e i villaggi di Agaete e Gáldar.

L’incendio è il secondo grande incendio che colpisce l’isola di Gran Canaria quest’estate, dopo quello di Artenara all’inizio del mese, che ha distrutto 1.500 ettari di vegetazione.

Il ministro dell’Agricoltura, Luis Planas, si è recato sul posto per incontrare le autorità delle Canarie e seguire l’evoluzione del rogo nel Centro di coordinamento di emergenza e sicurezza di Las Palmas de Gran Canaria. Il presidente delle Canarie, Torres, ha riferito di aver ricevuto una telefonata nel pomeriggio di domenica dal re di Spagna, Felipe VI, preoccupato per l’evoluzione dell’incendio.

A causa delle alte temperature, metà delle province spagnole sono in stato di allerta per il pericolo di incendi.

Tutte le notizie sulla Spagna

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, le foto-scandalo del ministro della Salute immortalato con l’amante in pieno lockdown
Esteri / Biden sussurra di continuo ai giornalisti durante la conferenza stampa | VIDEO
Esteri / Etiopia: continua la guerra nel Tigray, dove gli aerei del premio Nobel per la pace massacrano i civili
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, le foto-scandalo del ministro della Salute immortalato con l’amante in pieno lockdown
Esteri / Biden sussurra di continuo ai giornalisti durante la conferenza stampa | VIDEO
Esteri / Etiopia: continua la guerra nel Tigray, dove gli aerei del premio Nobel per la pace massacrano i civili
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML