Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un 27enne giapponese è sospettato dell’omicidio di 9 persone adescate su Twitter

Immagine di copertina
Credit: Afp

Nell'abitazione di Takahiro Shiraishi sono stati trovati nove cadaveri decapitati. Il fondatore di Twitter ha definito la vicenda “molto spiacevole e triste”

Un 27enne giapponese chiamato Takahiro Shiraishi è sospettato dell’omicidio di nove persone, tutte tra i 15 e i 26 anni d’età, adescate tramite social network dopo aver diffuso messaggi in cui esprimevano pensieri suicidi.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Shiraishi, ribattezzato “Twitter Killer” dai media giapponesi, è stato arrestato nel contesto delle indagini per la scomparsa di una ragazza di 23 anni che aveva diffuso su Twitter un messaggio in cui rivelava di volersi togliere la vita: “Cerco qualcuno disposto a uccidersi con me”, aveva scritto la giovane.

Il sospetto assassino è entrato subito in azione, entrando in contatto con la ragazza e dicendole di voler morire insieme a lei.

La polizia giapponese è riuscita a catturare Shiraishi dopo aver convinto una ragazza a contattarlo tramite Twitter e a organizzare un incontro, permettendo così l’arresto del 27enne.

Quattro giorni dopo il ritrovamento dei corpi decapitati nell’abitazione di Takahiro Shiraishi, Twitter ha diffuso nuove regole per cui gli utenti “non possono promuovere o incoraggiare suicidio o autolesionismo.”

Jack Dorsey, il creatore di Twitter che nei giorni dell’arresto del sospetto serial killer si trovava proprio in Giappone per discutere di lotta allo “hate speech” sui social network, ha definito la vicenda “molto spiacevole e triste”.

“Dobbiamo prenderci la responsabilità di far diventare Twitter uno strumento da utilizzare in maniera positiva e sana”, ha detto Dorsey.

Il Giappone ha il più alto tasso di suicidi tra i sette paesi più industrializzati del mondo, con più di 20mila persone che ogni anno decidono di togliersi la vita.

Anche se negli ultimi 15 anni si è registrato un calo, il tasso continua a restare alto tra giovani adulti e studenti, le due categorie di persone più abituate a utilizzare i social network.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa