Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La funzione di Chrome che ti avverte quando visiti troppi siti porno

Immagine di copertina

Gli informatici responsabili del funzionamento di Google Chrome sanno bene quale sia l’uso più comune della modalità incognito, e ne hanno dato prova

È ignoto a quale tipologia di attività pensassero i programmatori di Google Chrome quando decisero di aggiungere al browser la “modalità in incognito”, ma è sicuramente noto che uno degli scopi più frequenti di questa modalità sia quello di guardare materiale pornografico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La funzione “incognito” permette infatti di navigare su internet senza che la cronologia ne tenga traccia, ed è quindi apprezzata da chi condivida un PC con altre persone e voglia evitare l’imbarazzo di rendere pubbliche certe distrazioni.

A quanto pare però gli informatici responsabili del funzionamento di Google Chrome sanno bene quale sia l’uso della modalità incognito, e in maniera sottile e appena visibile ne hanno dato prova.

Come hanno scoperto alcuni utenti, infatti, quando si è arrivati ad aprire per la centesima volta una scheda sulla app di Google Chrome, in alto a destra, dove normalmente ci sarebbe un numero indicante le schede aperte, compare una faccina sorridente.

Dopo la novantanovesima scheda aperta, infatti, la sezione relativa alle schede aperte non avrebbe abbastanza spazio per le tre cifre di “100”, e quindi lo smiley provvederebbe a risolvere il problema.

Quando però si aprono cento schede in modalità incognito, la faccina sarà invece uno smiley che fa l’occhiolino, che sembra sorridere in modo complice all’utente.

Ecco alcuni esempi:

Che il motivo sia davvero questo o meno, molti utenti hanno però già iniziato a considerarlo un ammiccamento sottile rispetto all’uso più comune delle schede in incognito, e nessun autore di Google Chrome ha ancora commentato a riguardo.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un utente ha scoperto una base militare “segreta” nel deserto del Sahara con Google Earth
Costume / "The Prince", la dissacrante serie tv sulla royal family scandalizza il Regno Unito
Esteri / Molesta le assistenti di volo e scatta la lite: passeggero legato al sedile con lo scotch e arrestato
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un utente ha scoperto una base militare “segreta” nel deserto del Sahara con Google Earth
Costume / "The Prince", la dissacrante serie tv sulla royal family scandalizza il Regno Unito
Esteri / Molesta le assistenti di volo e scatta la lite: passeggero legato al sedile con lo scotch e arrestato
Esteri / Si è suicidato uno dei poliziotti che difesero Capitol Hill dall’assalto: è il quarto in 7 mesi
Esteri / Atene assediata dagli incendi: migliaia di abitanti e turisti costretti alla fuga
Esteri / Cadaveri per le strade, negozi in fiamme e raid aerei: migliaia di civili fuggono dai talebani nel sud dell’Afghanistan
Esteri / Ucraina, uomo si barrica nella sede del governo e minaccia di far esplodere una bomba: arrestato
Esteri / "Quella maledetta esplosione ha ucciso nostra figlia e distrutto la nostra casa"
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole