Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La funzione di Chrome che ti avverte quando visiti troppi siti porno

Immagine di copertina

Gli informatici responsabili del funzionamento di Google Chrome sanno bene quale sia l’uso più comune della modalità incognito, e ne hanno dato prova

È ignoto a quale tipologia di attività pensassero i programmatori di Google Chrome quando decisero di aggiungere al browser la “modalità in incognito”, ma è sicuramente noto che uno degli scopi più frequenti di questa modalità sia quello di guardare materiale pornografico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La funzione “incognito” permette infatti di navigare su internet senza che la cronologia ne tenga traccia, ed è quindi apprezzata da chi condivida un PC con altre persone e voglia evitare l’imbarazzo di rendere pubbliche certe distrazioni.

A quanto pare però gli informatici responsabili del funzionamento di Google Chrome sanno bene quale sia l’uso della modalità incognito, e in maniera sottile e appena visibile ne hanno dato prova.

Come hanno scoperto alcuni utenti, infatti, quando si è arrivati ad aprire per la centesima volta una scheda sulla app di Google Chrome, in alto a destra, dove normalmente ci sarebbe un numero indicante le schede aperte, compare una faccina sorridente.

Dopo la novantanovesima scheda aperta, infatti, la sezione relativa alle schede aperte non avrebbe abbastanza spazio per le tre cifre di “100”, e quindi lo smiley provvederebbe a risolvere il problema.

Quando però si aprono cento schede in modalità incognito, la faccina sarà invece uno smiley che fa l’occhiolino, che sembra sorridere in modo complice all’utente.

Ecco alcuni esempi:

Che il motivo sia davvero questo o meno, molti utenti hanno però già iniziato a considerarlo un ammiccamento sottile rispetto all’uso più comune delle schede in incognito, e nessun autore di Google Chrome ha ancora commentato a riguardo.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Navalny, le autorità russe restituiscono il corpo alla madre
Esteri / Affari armati: ecco tutti i numeri sugli aiuti militari all’Ucraina
Esteri / L’Italia ha firmato un patto di sicurezza con l’Ucraina: ecco cosa prevede
Ti potrebbe interessare
Esteri / Navalny, le autorità russe restituiscono il corpo alla madre
Esteri / Affari armati: ecco tutti i numeri sugli aiuti militari all’Ucraina
Esteri / L’Italia ha firmato un patto di sicurezza con l’Ucraina: ecco cosa prevede
Esteri / Meloni a Kiev: “L’Ucraina è casa nostra. La difenderemo” | VIDEO
Esteri / Gaza, Lula non si scusa ma insiste: "Non è una guerra ma un genocidio"
Esteri / G7 a Kiev, Macron “snobba” Meloni: “Impegnato con gli agricoltori”. E convoca un altro vertice a Parigi
Esteri / Germania: famiglie palestinesi denunciano il cancelliere Olaf Scholz per “complicità in genocidio” a Gaza
Esteri / Ucraini in fuga dalle armi: montano le proteste contro la campagna di reclutamento
Esteri / Giorgia Meloni arriva a Kiev: “L’Italia, l’Europa e il G7 al fianco della resistenza ucraina”
Esteri / Ma l’America ha lasciato sola l’Europa in Ucraina