Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Marito e moglie malati terminali si stringono la mano per l’ultima volta, prima di morire

Immagine di copertina

Mike e Julie Bennet, entrambi malati di tumore, sono stati fotografati in uno scatto realizzato dai loro tre figli

Marito e moglie, entrambi malati terminali, si stringono la mano per l’ultima volta. L’immagine della loro sofferenza, mentre attendono di morire su un letto d’ospedale, è stata condivisa dai tre figli della coppia – Oliver, Hannah e Luke – come ultimo ricordo di un amore eterno, nonostante la malattia e il dolore per la perdita. 

Mike e Julie Bennet – rispettivamente di 57 e 50 anni – sono morti poco dopo, a una manciata di giorni l’uno dall’altra. Lui si è spento lunedì 6 febbraio 2017 a causa di un tumore al cervello con il quale combatteva da quattro anni, mentre lei non è riuscita a vincere la battaglia con un cancro al fegato che aveva scoperto nel mese di maggio del 2016, morendo sabato 11 febbraio.

I tre ragazzi hanno deciso di pubblicare questa foto che ritrae gli ultimi momenti dei loro genitori che si tengono la mano nell’ospedale di Liverpool, in Inghilterra. Una volta condiviso pubblicamente quello scatto, sono arrivati centinaia di messaggi di solidarietà e di affetto da parte degli utenti. Non solo. 

Oltre 9mila membri del sito JustGiving hanno promosso una raccolta fondi per aiutare i figli della coppia. Nel giro di 72 ore sono stati raccolti oltre 200mila sterline. “I ragazzi stessi sono rimasti colpiti da questa enorme solidarietà arrivata da ogni parte del mondo, non riuscivano a crederci”, ha raccontato alla Bbc un amico della famiglia Bennet. 

Dopo la morte dei genitori, i ragazzi sono stati affidati agli zii e il denaro raccolto sarà utilizzato per sostenere le spese del college e le rette universitarie. 

“Circa tre settimane fa prima di morire avevo incontrato Julie, la quale mi aveva confessato che la chemio non funzionava e le sue condizioni di salute stavano peggiorando”, ha raccontato ancora l’amico di famiglia. 

Anche le condizioni di salute di Mike non facevano presagire alcuna speranza. L’uomo è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale di Arrow Park due settimane fa, dove è morto il 6 febbraio, mentre sua moglie Julie è stata trasferita all’ospedale St. John di Liverpool per essere sottoposta a cure palliative, ma è morta sabato 11 febbraio. 

Julie Bennet aveva scoperto di avere un tumore a maggio 2016, che si era esteso prima al fegato, ai reni e gli altri organi. Mike, suo marito, combatteva con un tumore al cervello dal 2013 ed era stato accudito in casa da sua moglie, prima che lei si ammalasse e non avesse più le forze per prendersi cura di lui. 

“La mamma ha apprezzato tutto l’aiuto fornitoci negli ultimi tre anni che sono stati difficili, e sarebbe per lei un enorme sollievo sapere di questo ulteriore sostegno economico”, ha scritto Luke Bennet, affermando che sia lui sia i suoi fratelli, sono rimasti sopraffatti dall’enorme sostegno e dalla generosità ricevuta da tanti amici e sostenitori. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois
Esteri / Guerra in Ucraina. Nato: Stoltenberg, avviata ratifica adesione Svezia-Finlandia
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Occidente non permette la pace”. Kiev: “Negoziati solo dopo cessate il fuoco”
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere