Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:10
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’Europa è sempre più di destra e questi grafici lo dimostrano

Immagine di copertina

In generale, oltre a quelli di destra, i partiti estremisti stanno avendo sempre più successo in tutta Europa, facendo si che l’Ue diventi sempre più polarizzata

I partiti estremisti, sia di destra che di sinistra, stanno avendo sempre più successo in tutta Europa

In Francia, l’estrema destra del Fronte Nazionale, guidato da Marine Le Pen, ha inaspettatamente ottenuto il 25 per cento dei voti nelle elezioni europee del 2014.

Nel 2015, il partito di sinistra radicale Syriza in Grecia si è aggiudicato quasi la metà dei seggi in due distinte elezioni, quelle di gennaio e quelle di settembre del parlamento greco.

Un’analisi della rappresentanza politica dell’Unione europea suggerisce che questi risultati sono parte di un più ampio cambiamento ideologico nella politica comunitaria. 

Le posizioni estremiste sono rappresentate sempre più frequentemente nei governi europei, in particolare quelle che si richiamano a idee conservatrici.  

Qui sotto una serie di grafici: i partiti sono classificati secondo un range che va da 0 a 10 (0 estrema sinistra -10 estrema destra). I dati sono forniti da ParlGov, un database sui partiti politici e le elezioni dell’Università tedesca di Brema. Nel grafico seguente una mappa mostra i coloro dei partiti dei capi di governo, passando con il mouse sulla mappa si possono vedere quali sono i partiti dei capi di governo in ciascun paese. 


Le politiche degli stati membri dell’Ue però non si muovono in sincronia. Ad esempio, mentre il Regno Unito scivola sempre più a destra, la Grecia sta andando nella direzione opposta, con il partito di sinistra radicale Syriza al governo. 

In molti paesi, i partiti ai margini dello spettro politico (in particolare quelli conservatori, euroscettici o xenofobi) guadagnano sempre più seggi, sia nei rispettivi parlamenti nazionali che presso il parlamento europeo: l’Unione europea sta diventando sempre più polarizzata. 

I partiti politici di estrema destra e nazionalisti, in particolare, hanno cavalcato l’onda della preoccupazione crescente per l’immigrazione, l’economia, e l’adesione all’Ue. È difficile dire quanto siano permanenti questi cambiamenti e quanto l’estrema destra caratterizzerà le politiche europee. 

La distribuzione dei seggi del parlamento europeo


La distribuzione dei seggi nazionali (media)



Quanto coincide la composizione dei parlamenti nazionali e di quella del parlamento europeo

Ti potrebbe interessare
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Ti potrebbe interessare
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”
Esteri / Hong Kong: dopo gli arresti chiude l’Apple Daily, principale quotidiano pro-democrazia
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”