Covid ultime 24h
casi +15.943
deceduti +429
tamponi +327.704
terapie intensive -51

Due marocchini sospettati di avere legami con l’Isis sono stati arrestati a Ibiza

I due imam di 31 e 35 anni sono accusati di aver diffuso propaganda del sedicente Stato islamico sui social media

Di TPI
Pubblicato il 25 Ott. 2016 alle 09:19 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:09
0
Immagine di copertina

La polizia spagnola ha arrestato due imam marocchini accusati di sostenere pubblicamente il sedicente Stato islamico attraverso i social media, sull’isola di Ibiza. Lo ha riferito il ministero dell’Interno spagnolo martedì 25 ottobre 2016.

I due uomini, di 31 e 35 anni, hanno cominciato a manifestare il proprio supporto al gruppo estremista nel 2012 e da allora hanno iniziato a pubblicare sulle piattaforme online materiale propagandistico che incoraggia alla militanza.

Nel corso del 2016, la polizia spagnola ha arrestato 49 persone, incluse quelle fermate oggi, sospettate di avere legami con i miliziani islamisti.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.