Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Due italiani sono rimasti uccisi in un parco nazionale in Zimbabwe

Immagine di copertina

Claudio e Massimiliano Chiarelli sarebbero stati colpiti per errore durante un'operazione contro il bracconaggio condotta da ranger locali

Due cittadini italiani originari di Padova sono rimasti uccisi in Zimbabwe in circostanze ancora da chiarire. La notizia è stata diffusa nella tarda serata di domenica 13 marzo 2016 dall’Unità di crisi della Farnesina.

I due uomini, Claudio Chiarelli di 50 anni e Massimiliano, il figlio diciannovenne, risiedevano da tempo nel paese africano. Il primo era un cacciatore professionista che svolgeva l’attività di guida nei safari turistici e si trovava in Zimbabwe da più trent’anni. Infatti, il figlio Massimiliano era nato proprio a Harare, capitale del paese.

Secondo le prime indiscrezioni, riportate da Il Mattino di Padova, i Chiarelli erano stati chiamati dalle guardie forestali del parco nazionale di Mana Pools, nel nord del paese, per aiutarli nella lotta ai cacciatori di frodo.

Scambiati essi stessi per bracconieri, sarebbe stati uccisi proprio dai ranger. Sono ancora in corso le indagini per verificare le circostanze esatte dell’incidente.

Il sito dell’Autorità dello Zimbabwe per la gestione dei parchi e della fauna selvatica ha ricostruito l’incidente in una dichiarazione in cui si legge.

“I ranger … si sono imbattuti in un fuoco da campo nella folta vegetazione, e hanno sospettato che appartenesse ai cacciatori di frodo. I ranger hanno conitnuato a seguire le tracce dei bracconieri. Più tardi, hanno intravisto dei movimenti nella vegetazione e sentito delle voci. Hanno aperto il fuoco sparando per errore ai due [Claudio e Massimiliano Chiarelli] e uccidendoli sul colpo”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin
Esteri / Strage in Texas, il momento in cui il killer entra nella scuola elementare | VIDEO
Esteri / Stati Uniti, 18enne apre il fuoco in una scuola elementare: uccise 21 persone, tra cui 19 bambini
Esteri / Lo sfogo della rifugiata ucraina scappata con l’uomo che l’aveva accolta: “Non sono una sfasciafamiglie”
Esteri / Guerra in Ucraina, forze russe avanzano a est: “Sfondate difese ucraine nel Luhansk”. USA, stop all'esenzione: più vicino il default russo