Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

La disperata condizione dei single cinesi che non trovano una compagna

Molti uomini ricorrono a psicologi e stilisti per rendere il loro aspetto più attraente. Altri, addirittura, presentano false fidanzate ai propri genitori

Di TPI
Pubblicato il 4 Mar. 2017 alle 14:45 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:01
0
Immagine di copertina

I single di più di trent’anni in Cina hanno un nome preciso: shengnan. Letteralmente significa “uomini che avanzano” e sono tutti coloro che non hanno ancora trovato una compagna. Secondo le stime, entro il 2020 ci saranno 30 milioni di uomini alla ricerca di un partner in Cina.

Questo comporta un grave problema, in un paese dove ci sono molti più uomini che donne. La situazione attuale è stata causata dalla politica del figlio unico in Cina, abolita solo nel 2015. Secondo un economista politico americano, Nicholas Eberstadt, nel 2030 più della quarta parte dei cinesi saranno ancora single. 

Trovare una compagna in Cina, con così tanta concorrenza, sembra dunque davvero un’ardua impresa. Un uomo d’affari cinese di 40 anni ha querelato una agenzia di incontri di Shangai per non avergli trovato una sposa, dopo che questi aveva pagato all’azienda la modica cifra di 7 milioni di yuan (circa 1 milione di euro). 

Un programmatore di Guangzhou aveva invece comprato 99 iPhone alla sua amata, come parte di una sorpresa per una proposta di matrimonio. Sfortunatamente, la sua richiesta è stata rifiutata e la bizzarra sorpresa è finita sui social network. 

La ricerca di una compagna 

Gli appuntamenti tramite le app di incontri stanno crescendo rapidamente in Cina. La tecnologia ha cambiato profondamente il modo in cui i cinesi si relazionano e anche le dinamiche di corteggiamento. 

Molti uomini, ad esempio, ricorrono a psicologi e stilisti per rendere il loro aspetto più attraente. Altri, si organizzano in gruppi per partecipare a eventi dove si parla di incontri con le donne e di appuntamenti. Altri, addirittura, presentano false fidanzate ai propri genitori, per evitare la pressione familiare dettata dal non aver trovato nessuno. 

“Affittare” una fidanzata in Cina, secondo quanto riportato dalla Bbc, può costare fino a 10mila yuan (circa 1500 euro) al giorno. 

La pressione della famiglia 

I genitori sono grande fonte di pressione psicologica per i ragazzi cinesi in cerca di una compagna. E sono sempre presenti, racconta Roger Zhou, un uomo sposato di 39 anni. “I genitori credono di dover aiutare il figlio adulto a formare una famiglia”, spiega Zhou all Bbc. 

La famiglia è molto coinvolta nei rapporti tra uomo e donna. Ma nella società cinese, un genitore che ha un figlio adulto non sposato deve far fronte a numerose critiche da parte dei coetanei. Per questo motivo, entrambe i genitori sono molto ansiosi di trovare un partner al proprio figlio. 

Ancora oggi, in Cina, i matrimoni combinati sono un’usanza comune. Esistono persino i mercati di matrimonio. 

In questi mercati, i genitori pubblicano annunci scritti a mano per i propri figli single, presentandoli pubblicamente e descrivendo il loro livello economico, d’istruzione e la loro personalità. Alcuni genitori visitano il mercato ogni settimana, per vedere se qualcuno si è interessato al loro annuncio. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.