Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La strana moria di rane che ha colpito il Perù

Immagine di copertina

Circa diecimila esemplari sono stati trovati morti lungo il corso del fiume Coata, un affluente del lago Titicaca, uccise probabilmente dall'inquinamento

Una strana moria di rane ha colpito il Perù. Circa diecimila esemplari sono stati rinvenuti senza vita in un fiume nel sud del paese.

L’agenzia per l’ambiente del paese andino ha deciso di indagare sulle cause di quella che può essere definita una vera e propria strage distribuita su un’area di circa 50 chilometri.

Una strage che però era stata annunciata. I gruppi ambientalisti hanno infatti denunciato che le ragioni della moria sono da ricercare nell’inquinamento del fiume Coata e che il governo ha ignorato le richieste di costruire un impianto per il trattamento delle acque nere nell’area.

Secondo gli attivisti, le autorità stanno volutamente ignorando un grave problema di inquinamento e alcuni di loro hanno portato un centinaio di rane morte nella piazza centrale del capoluogo regionale, Puno, in protesta.

La rana del lago Titicaca (Telmatobius culeus) è una specie in via di estinzione che vive solo presso il grande bacino d’acqua al confine tra il Perù e la Bolivia e lungo i suoi affluenti, come il fiume Coata. È riconoscibile per la sua pelle particolarmente rugosa che le consente di assorbire più ossigeno.

Queste rane acquatiche giganti, le più grandi al mondo (arrivano a pesare anche un chilo) sono in pericolo per varie ragioni, tra cui la caccia indiscriminata per ragioni alimentari, il rimpicciolimento del loro ambiente naturale e l’introduzione di specie invasive.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione
Esteri / Stati Uniti, dura accusa alla Russia: “Ha inviato commando in Ucraina per dare il pretesto all’invasione”