Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Cosa sappiamo finora sull’esplosione nella metropolitana di San Pietroburgo

Immagine di copertina

Due ordigni artigianali sono esplosi nel vagone di un treno causando almeno 10 morti e 50 feriti

Un’esplosione è avvenuta all’interno della linea blu della metropolitana di San Pietroburgo, in Russia, alle 14:30 ore locali del 3 aprile. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

• Secondo il ministro della Salute russaci sono dieci morti e 47 feriti. 

• L’esplosione è avvenuta dentro un vagone della metro tra le fermate Sennaya Ploshchad e Teknologicheskiy Insitut. 

• In un primo momento, si pensava che le esplosioni fossero state due. L’agenzia Interfax riporta che un secondo ordigno, inesploso, è stato trovato a Ploshchad Vosstaniy, un’altra stazione della metro. L’ordigno è stato poi disinnescato.

• A causare l’esplosione nella metro è stato un ordigno artigianale con circa 200-300 grammi di tritolo: lo riporta l’agenzia Interfax citando proprie fonti.

• Non è chiaro quali siano le cause dell’esplosione, ma il presidente russo Vladimir Putin ha detto che si stanno considerando tutte le possibili cause, incluso il terrorismo. 

• La procura generale russa parla di “attentato”. Esclusa la pista di un attacco suicida, la bomba sarebbe stata lasciata sul vagone prima della partenza del treno. 

• Gli investigatori russi stanno cercando due persone per l’esplosione avvenuta nel vagone della metropolitana e per la bomba disinnescata in un’altra stazione. 

• Il presidente ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.  

• Putin si trova vicino a San Pietroburgo, dove ha in programma un incontro con il presidente bielorusso Alexander Lukashenko. È stato informato delle esplosioni nella metropolitana. Secondo il Cremlino non sono previsti al momento cambiamenti nell’agenda del presidente. 

• Tutte le stazioni della metropolitana sono state chiuse dopo le esplosioni. 

— LEGGI ANCHE: Esplosione nella metropolitana di San Pietroburgo – LIVE

— LEGGI ANCHE: Le prime foto delle esplosioni nella metro di San Pietroburgo

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin
Esteri / “Forza Italia”: Patrick Zaki scrive un bigliettino per gli azzurri dal carcere egiziano
Esteri / Hong Kong, blitz della polizia negli uffici del giornale pro-democrazia: 5 arresti
Esteri / Biden regala a Putin un bisonte di cristallo: ecco cosa simboleggia
Esteri / Violentata in una casa vacanze, 29enne risarcita con 7 milioni da Airbnb
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia