Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Corte di Strasburgo riconosce il diritto all’accesso a internet per un detenuto in Lituania

Immagine di copertina

Per la Corte europea dei diritti dell'uomo vietare l'accesso alla rete per i carcerati per scopi relativi all'istruzione limita la libertà di espressione

Una sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che la restrizione dell’accesso a internet disposta nei confronti di un detenuto dalle autorità lituane è contraria alla libertà d’espressione sancita dalla Convezione europea per i diritti dell’uomo.

Al detenuto Henrikas Jankovskis era stato proibito di navigare in rete per iscriversi a un corso di diritto, adducendo come motivazione ragioni di sicurezza.

Ma la corte ha ritenuto che le autorità non avessero fornito ragioni sufficienti alla base del divieto. Ha inoltre sottolineato che i siti che Jankovskis voleva visitare erano finalizzati a migliorare la sua istruzione e che per questo il provvedimento violava l’articolo 10 della convenzione, che sancisce la libertà d’espressione.

La legislazione degli stati europei prevede molte limitazioni all’accesso dei detenuti alla rete o a siti specifici sulla base di ragioni di sicurezza.

Il diritto di accesso a internet è già stato oggetto di sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo. A gennaio 2016, la corte ha statuito che le autorità non possono impedire a una persona di ricevere informazioni, ma che questo non comporta un obbligo generale di garantire l’accesso a internet. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elon Musk: “Entro sei mesi il chip di Neuralink nel cervello di un essere umano”
Esteri / Minacce di morte a Megan Markle: cosa è successo alla moglie di Harry
Esteri / Genitori No vax bloccano l’operazione che può salvare la vita del figlio: “Non vogliamo sangue di vaccinati”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elon Musk: “Entro sei mesi il chip di Neuralink nel cervello di un essere umano”
Esteri / Minacce di morte a Megan Markle: cosa è successo alla moglie di Harry
Esteri / Genitori No vax bloccano l’operazione che può salvare la vita del figlio: “Non vogliamo sangue di vaccinati”
Esteri / Il leader ceceno Kadyrov risponde al Papa: “Vergognoso, è rimasto vittima della propaganda”
Esteri / Monaci positivi al test antidroga: chiuso un tempio buddhista
Esteri / Chi era la 16enne iraniana uccisa perché indossava un cappello da baseball al posto del velo
Esteri / Singapore, abrogata la legge che puniva sesso gay: risaliva all’epoca coloniale
Esteri / Per 11 giorni aggrappati al timone di una petroliera: tre migranti sopravvivono alla traversata dalla Nigeria alle Canarie
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”