Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Oltre 41mila casi in Francia. L’Oms: “Governi agiscano immediatamente per evitare morti”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 23 Ott. 2020 alle 07:20 Aggiornato il 23 Ott. 2020 alle 19:09
0
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO – Nel mondo si contano oltre 40 milioni di casi accertati di Coronavirus, a fronte di oltre un milione di morti. La maggior parte dei casi sono registrati tra Stati Uniti, Brasile e India, mentre in Europa – Italia compresa – si fanno i conti con la risalita dei contagi. Spagna e Francia superano il milione di contagi. (qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia). Di seguito le notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, venerdì 23 ottobre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 19,00 – Oms: “Nuovo record giornaliero mondo, 445mila casi” – Il mondo registra un nuovo record di casi giornalieri di Covid-19: sono 445.000 secondo l’Oms, per un totale che supera 41,5 milioni di infezioni.

Ore 18,00 – Oms: “Governi agiscano immediatamente per evitare morti” – “Chiediamo ai leader di agire immediatamente per evitare ulteriori morti inutili, il tracollo dei servizi sanitari essenziali e la chiusura, di nuovo, delle scuole”. Lo ha dichiarato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, nel suo briefing sulla pandemia di Covid-19. “Siamo in una fase critica della pandemia, in particolare nell’emisfero settentrionale. I prossimi mesi saranno molto difficili e alcuni Paesi si trovano su una strada pericolosa” ha poi spiegato il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. “Troppi Paesi stanno assistendo a un aumento esponenziale dei casi di Covid-19 e questo ora sta portando a ospedali e unità di terapia intensiva al massimo della capacità oppure oltre, già in ottobre”.

Ore 17,40 – Regno Unito: altri 20mila casi, in calo rispetto a ieri – Nel Regno Unito sono stati registrati altri 20.530 casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, in calo rispetto ai 21.242 di ieri, e 224 morti.

Ore 17,00 – Brigitte Macron negativa al Covid – La premiere dame francese Brigitte Macro. che dopo un contatto con un caso Covid era in isolamento precauzionale da sette giorni, è risultata negativa al nuovo test per il Coronavirus.

Ore 16,00 – Negli Usa 75mila nuovi casi, record assoluto da luglio – Gli Usa hanno registrato nelle ultime 24 ore 75.049 nuovi casi di Coronavirus, record giornaliero assoluto da luglio (all’epoca oltre 77mila), il secondo primato negativo da quando è iniziata l’epidemia di Covid.

Ore 15,30 – Svizzera: raddoppiati i contagi, oltre 6mila – In Svizzera ci sono stati 6.634 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, il doppio rispetto alla settimana scorsa con un rapporto nuovi contagi/100mila abitanti pari a 495. “Abbiamo superato tutti i nostri vicini” ha sottolineato Stefan Kuster dal ministero della Salute, precisando che il tasso è più alto di Francia, Austria e cinque volte maggiore della Germania.

Ore 14,30 – Al ristorante senza mascherina, via il ministro della Salute ceco – Il primo ministro ceco, Andrej Babis, ha annunciato alla stampa il licenziamento del ministro della Salute, Roman Prymula, che è stato immortalato senza mascherina mentre saliva su una vettura con autista dopo essere uscito da un ristorante. Il ministro, secondo quanto hanno rivelato i media, aveva organizzato un incontro nel locale, che era stato chiuso in seguito alle dure restrizioni del governo di un Paese dove la crescita delle nuove infezioni è la più rapida d’Europa.

Ore 13,30 – Spagna, Sanchez: “Nostro amore per contatto umano ora è debolezza” – In un contesto come la pandemia di coronavirus, l’amore degli spagnoli per la vita sociale e il contatto fisico può trasformarsi in un punto debole. E’ il monito lanciato in un discorso alla nazione dal primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, il giorno dopo che il tavolo tra governo e regioni ha approvato un pacchetto di nuove restrizioni per arginare il contagio, tra cui la chiusura di bar e negozi alle 23 in larga parte del Paese. “Ogni volta che evitiamo un incontro o un’uscita superflua, ogni volta che seguiamo le regole igieniche raccomandate dalle autorità, mettiamo un mattone nel muro per contenere il virus”, ha detto Sanchez, “la Spagna ha una qualità che, però, in questi tempi di pandemia può trasformarsi in un tallone d’Achille ci piace la vita sociale, ci piace la nostra cerchia familiare, abbiamo passione per il contatto umano, ci piace essere così, e vogliamo continuare a esserlo perché è così che intendiamo la vita, però ora è il momento di mantenere la distanza”. “Ci serve una parentesi per difendere la salute di tutti, anche familiari e amici si possono contagiare tra loro, per noi può essere scioccante pensare che una persona amata ci possa recare danno, però è così, se non prendiamo delle precauzioni possiamo mettere a rischio la vita di coloro che più amiamo”, ha concluso il premier spagnolo.

Ore 11,30 – Usa, pandemia costata più di 2,5 mln anni di vita umana – Il decesso dei pazienti negli Stati Uniti ha provocato un costo di circa 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana. Il calcolo è il risultato di uno studio, pubblicato sul sito di pre-print medRxiv, condotto dagli esperti dell’Università di Harvard. La cifra è stata ottenuta sul numero di anni che gli americani morti per Covid-19 avrebbero vissuto se avessero raggiunto la loro aspettativa di vita media. “I nostri risultati – sostiene Stephen Elledge, docente presso il Dipartimento di Genetica della Harvard Medical School – dimostrano che dall’inizio del 2020, la pandemia ha causato la perdita di 2,5 milioni di anni di potenziali vite. Sono più di 222mila gli americani deceduti per coronavirus, che rappresentano il 20 per cento delle morti a livello mondiale, che ammontano a circa 1,1 milioni”. L’autore aggiunge che molti ritengono Covid-19 un pericolo moderato perché l’80 per cento degli statunitensi non sopravvissuti aveva superato i 65 anni. “Sfortunatamente – osserva lo scienziato – esistono livelli significativi di incomprensione sulla gravità della malattia e sulla sua letalità.

09.50 – Francia, ministro Economia: “Pil giù nel IV trimestre” – L’economia francese potrebbe ridursi di nuovo negli ultimi tre mesi di quest’anno a causa dei diffusi coprifuoco imposti dal governo per frenare la seconda ondata di coronavirus. “Nel quarto trimestre rischiamo di vedere un tasso di crescita negativo”, ha detto il ministro dell’Economia Bruno Le Maire alla radio Europa 1. “Ma allo stesso modo, posso dire che l’economia francese vedrà un forte rimbalzo nel 2021”, ha assicurato il Ministro, e che la crescita tornerà ai livelli del 2019 nel 2022. Il calo del IV trimestre, ha aggiunto Le Maire, “non è una sorpresa” in quanto ha spiegato: “Sapevamo che la pandemia poteva ricominciare e perché c’è molta incertezza a livello internazionale”

Ore 07.20 – Oltre 41mila casi in Francia – Nelle ultime 24 ore la Francia ha fatto registrare oltre 41mila casi, portandosi a quota 99,043 contagiati totali e si prepara domani a superare la soglia psicologica del milione di positivi. Un nuovo triste record, che avvicina la Francia al milione di contagiati dall’inizio della pandemia. Tanti anche i morti (165) con il primo ministro francese che, per arginare la pandemia, ha annunciato l’estensione del coprifuoco notturno nel Paese a 54 delle sue 101 aree amministrative del Paese, compresa la Polinesia, con due terzi della popolazione sotto restrizioni.

Ore 07.00 – Slovacchia impone coprifuoco parziale – Il primo ministro slovacco Igor Matovic ha annunciato un coprifuoco parziale per combattere un grande incremento dei casi di Covid nel Paese. “Da questo sabato ci sarà il coprifuoco”, ha detto Matovic ai giornalisti, spiegando che la libertà di movimento sarà limitata tra l’una e le cinque del mattino. Durante il resto della giornata, gli slovacchi potranno uscire di casa solo per visite mediche, commissioni, lavoro, spesa, passeggiate nella natura o con animali domestici e poche altre eccezioni. Ma a nessuno sarà richiesto di mostrare un documento per dimostrare il motivo per cui sono in giro, ha detto il ministro dell’Interno Roman Mikulec. In diversi distretti ad alto rischio, i residenti avranno bisogno di un test negativo per uscire di casa durante il giorno. Il coprifuoco si applicherà fino al 1 novembre ma potrebbe essere prolungato. Il paese di 5,4 milioni di persone ha segnalato più di 35.000 infezioni confermate, inclusi 1.728 nuovi casi oggi. “La situazione in Slovacchia è grave. Non è sotto controllo”, ha avvertito il ​​ministro della Salute Marek Krajci

Ore 06.30 – Argentina, 16.325 nuovi casi e 438 decessi – L’Argentina ha rilevato 16.325 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, con 438 decessi. Record delle terapie intensive occupate, 4.611. Secondo il rapporto serale del Ministero della Salute argentino, la provincia di Buenos Aires rimane il distretto con più casi confermati finora (517.471, di cui 4.854 registrati oggi). Crescono anche i casi nell’entroterra, con 2.536 positivi diagnosticati oggi nella provincia centrale di Santa Fe e 1.857 nella provincia centrale di Cordoba. La percentuale di occupazione dei letti di terapia intensiva per tutti i tipi di patologie è del 64,6% a livello nazionale, dato che scende al 63,6% se si considerano solo Buenos Aires e le sue popolose periferie.

Ore 04.00 – Dibattito Usa, Biden contro Trumo: “Responsabile di 220mila decessi in America” – “Oltre 220mila americani sono morti. Chiunque sia responsabile di così tanti decessi non può essere presidente degli Stati Uniti” lo ha detto l’ex vicepresidente degli Stati Uniti durante il terzo e ultimo dibattito in vista delle presidenziali americane. “Hai mentito al Paese – ha continuato Biden – il virus non se ne sta affatto andando. Non hai un piano. Non ti prendi responsabilità”. Trump ha reagito con una risposta trita: “Non è colpa mia ma della Cina. E non possiamo chiudere la nazione, col virus dobbiamo imparare a convivere”.

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO: COSA È SUCCESSO IERI

Danimarca: record di nuovi casi – Anche in Danimarca si registra un record di nuovi casi. Le autorità sanitarie, infatti, hanno comunicato di aver registrato 760 nuovi contagi, il numero più alto dall’inizio dell’epidemia. Il ministro della Salute danese, Magnus Heunicke, ha avvertito che se l’aumento dei casi non si ferma durante questa settimana, il governo imporrà ulteriori restrizioni per contenere la diffusione della pandemia.

Francia, coprifuoco per 54 Dipartimenti e 46 milioni di abitanti – In Francia il coprifuoco viene esteso da domani a 54 Dipartimenti e riguarderà 46 milioni di abitanti. Il divieto di spostamenti varrà sempre dalle 21 alle 6. “Il mese di novembre ci metterà alla prova” e “il numero dei morti continuerà ad aumentare” ha avvertito il premier Jean Castex, che in conferenza stampa ha anche sottolineato che la “situazione sanitaria continua a peggiorare”. “La circolazione del virus ha raggiunto un livello estremamente elevato”, ha ammesso, annunciando nuove misure restrittive.

Olanda, nuovo record: oltre 9mila casi – L’Olanda ha registrato un nuovo record di casi di Coronavirus: ben 9.271, secondo il bollettino dell’Istituto nazionale di salute pubblica, confermandosi uno degli epicentri della seconda ondata della pandemia in Europa. Da una settimana nel Paese è in vigore un lockdown parziale che comprende la chiusura di bar e ristoranti.

Germania dichiara a rischio 12 regioni italiane – Dopo aver annunciato un nuovo record anche in Germania con oltre 11mila casi di Covid-19 in un giorno, l’istituto tedesco Robert Koch ha lanciato l’allarme, definendo “molto grave” la situazione globale, e ha indicato 12 regioni italiane fra le zone “a rischio” di provenienza per chi arriva in Germania. Si tratta di Alto Adige, Valle d’Aosta, Umbria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto, Lazio, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Sardegna. L’‘avviso di viaggio’ entrerà in vigore a partire dalle ore 24 di venerdì. Per chi entra in Germania dalle aree dichiarate a rischio scatta l’obbligo di quarantena. Di norma, la lista dell’Rki viene assunta dal governo tedesco. Inoltre, il Koch Institut ha esteso la lista delle aree anche l’Austria, con la sola eccezione della Carinzia, nonché la Svizzera, la Polonia e l’Irlanda. Anche il Regno Unito è stato classificato zona a rischio, ad esclusione delle isole di Man e della Manica, ossia Guernsey e Jersey. Mentre nella lista compaiono anche la Svezia, la Bulgaria e la Croazia, ne sono state cancellate le Isole Canarie, che fanno parte della Spagna. Nella lista delle zone a rischio entrano le regioni in cui si superano i 50 nuovi contagi ogni 100mila abitanti in una settimana.

Russia, quasi 16mila casi nell’ultimo giorno – In Russia sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri 15.971 casi di coronavirus, in leggero aumento rispetto a ieri, e 290 morti, pochi meno dei 317 decessi del giorno precedente. Il ministro della Salute ha annunciato che si isolerà dopo che un membro della sua famiglia è risultato positivo.

India, superati i 7,7 milioni di casi – Con altri 55.839 casi di coronavirus, l’India ha superato la soglia dei 7,71 milioni di contagi dall’inizio dell’epidemia. Il numero dei decessi è aumentato di 702 unità a 116.616. In settembre si è assistito a un calo delle infezioni ma gli esperti hanno lanciato l’allarme con l’avvicinarsi della stagione delle festività. L’India resta il secondo Paese al mondo per contagi dopo gli Stati Uniti

Nuova Zelanda, due nuovi casi dopo recente impennata – In Nuova Zelanda sono stati registrati altri due casi di coronavirus, dopo l’impennata di ieri con 25 nuovi contagi, mai così tanti in oltre sei mesi nel Paese celebrato in tutto il mondo per aver battuto il Covid. Entrambi i nuovi contagi sono viaggiatori di ritorno in patria; ora dovranno passare i 14 giorni di quarantena negli hotel gestiti dal governo ed essere sottoposti a tampone due volte. Quanto ai contagi dei giorni precedenti riguardano due casi di trasmissione locale legati a un lavoratore al porto e 23 pescatori provenienti da Russia e Ucraina, la cui positività è stata scoperta con tamponi mentre si trovavano in isolamento a Christchurch. Attualmente ci sono 56 pazienti affetti da Covid nel Paese.

Regno Unito, festa prima di lockdown: 10mila sterline di multa a 4 studenti – Quattro studenti della Nottingham Trent University, sono stati multati per 10 mila sterline a testa e sono stati sospesi dall’ateneo dopo che la polizia ha fatto irruzione a casa loro e ha trovato 30 persone nascoste nell’edificio. I giovani hanno insultato gli agenti, accusandoli di “rovinare il loro divertimento” in vista dell’introduzione delle dure restrizioni anti-Covid del livello 3 di allerta. Hanno poi sostenuto che gli invitati se ne fossero andati ma i poliziotti, perquisendo l’abitazione, hanno trovato una trentina di persone, nascoste da cucina, camere e seminterrato. “Quante multe dovremo fare prima che il messaggio sia compreso? Non ci diverte farlo e preferiremmo una situazione in cui gli studenti possano divertirsi ma la realtà è che se la gente non segue le restrizioni anti-coronavirus, altre moriranno”, ha ammonito la polizia. In Inghilterra è in vigore da dieci giorni un piano anti-Covid basato su tre livelli di allerta; finora in massima allerta sono finite Liverpool, Manchester, Lancanshire e da domani South Yorkshire. La zona di Nottingham ha un tasso di contagi molto alto e si aspetta a giorni il passaggio alla massima allerta che prevede la chiusura di bar e pub e il divieto di incontrare amici, al chiuso e all’aperto.

Francia, superato un milione di casi – Dopo la Spagna, anche la Francia ha superato quota 1 milione di casi di positività al Coronavirus

Germania, superati i 10 mila nuovi casi – Per la prima volta in Germania si sono superati i 10 mila nuovi casi di coronavirus in un giorno. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 11.287 contagi, in confronto ai 7.830 del giorno precedente. Il record finora era stato oltre 8.500 il 20 ottobre. Ci sono stati altri 30 decessi per un totale di 9.905.

Brasile, morto volontario della sperimentazione di AstraZeneca/Oxford –È morto in Brasile un volontario della sperimentazione di AstraZeneca/Oxford per il vaccino anti-Covid. Il soggetto, secondo Bloomberg, non aveva però ricevuto alcuna dose del farmaco. Le valutazioni effettuate “non hanno condotto ad alcuna preoccupazione in merito alla continuazione dello studio in corso”, ha fatto sapere la multinazionale.

Leggi anche: 1. La mega-truffa dei finti tamponi in Campania. L’audio shock: “Che me ne fotte se i test sono falsati”; // 2. In Italia servono medici specialisti, ma la graduatoria è bloccata: “Ritardo grava su ospedali”; // 3. La videolettera di Riccardo Bocca: “Caro Conte, le non decisioni fanno calare il consenso”; // 4. Reportage TPI – Roma, Pronto Soccorso bloccati dal virus: “Qui la situazione è già esplosa. Chiuderemo gli ospedali, sarà tutto Covid”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.