Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Coronavirus, ultime notizie. Oms mette in guardia: “Rischio emergenza Africa”. Seconda ondata in Spagna: Barcellona limita accesso a spiagge

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 21 Lug. 2020 alle 07:45 Aggiornato il 21 Lug. 2020 alle 19:00
4
Immagine di copertina
Credit: ANSA

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Secondo gli ultimi dati forniti dalla Johns Hopkins University, il nuovo Coronavirus finora ha contagiato quasi 14,5 milioni di persone in tutto il mondo, mentre i morti sono oltre 607mila. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, martedì 21 luglio 2020, aggiornate in tempo reale:

Ore 19,00 – Seconda ondata in Spagna: Barcellona limita accesso a spiagge – Le autorità di Barcellona hanno deciso di limitare l’accesso alle dieci spiagge della città. Si cerca di limitare in tutti i modi la diffusione del contagio. La capacità dell’arenile è stata ridotta del 15%, in modo da passare da 38 mila a 32 mila persone. È stato escluso di chiudere le spiagge per “evitare l’esodo verso altri comuni”, con conseguente rischio di diffusione del Covid-19, ed è stato invece optato per il controllo dell’accesso per garantire le distanze ed evitare contagi.

Ore 16,30 – Serbia, la denuncia di 300 medici: “Pandemia fuori controllo” – Oltre trecento medici hanno accusato il Governo serbo di aver perso il controllo sulla pandemia di Coronavirus per “politicizzare” la sua strategia durante la campagna per le recenti elezioni legislative, e chiedono la formazione di una nuova task force di professionisti per affrontare il Covid-19. In una lettera aperta al governo, i 331 firmatari medici descrivono la situazione epidemiologica del Paese una “catastrofe per la salute pubblica”, considerato che il numero di contagi e morti è aumentato sensibilmente nelle ultime settimane. Dopo aver giudicato “fallimentare” la politica attuata finora per fermare la diffusione del virus, i medici chiedono che l’organismo governativo responsabile della gestione delle crisi venga sostituito da un team di esperti con “comprovate qualità professionali e morali” con la garanzia che non sarà politicizzato. “Le cause del fallimento dell’attuale organo di gestione delle crisi devono essere urgentemente chiarite”, si legge nella lettera pubblicata sul sito “Uniti contro Covid” e che è stata ripresa da vari media locali.

Ore 15,30 – Austria, Kurz: “Misure anti-Covid più severe ai confini” – “Ci saranno nuove misure e più severe ai confini”. Lo ha detto il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz (OeVP), nell’annunciare il ritorno dell’obbligatorietà, da venerdì, dell’uso della mascherina nei supermercati, negli uffici postali, nelle banche e in tutte le aree della vita di tutti i giorni sul territorio austriaco.      Il motivo del ritorno dell’uso di una protezione naso-bocca e della reintroduzione di misure di controllo alle frontiere è legato al sensibile incremento nelle ultime settimane dei casi di coronavirus in Austria.

Ore 13,50 – La Francia teme una nuova ondata: “Indice di contagio si è alzato” – L’indice contagio in Francia si è di nuovo portato a un livello maggiore di uno in tutto il Paese. A sintetizzare il quadro della situazione il presidente del comitato tecnico scientifico Jean-François Delfraissy. “Siamo su una linea di cresta piuttosto instabile – ha affermato martedì 21 luglio il presidente del Consiglio scientifico francese, Jean-François Delfraissy -. I numeri non sono buoni, sono preoccupanti e mi riferisco a una serie di cluster particolarmente importanti in aree molto poco colpite, specialmente nella parte ovest del Paese”. “Nessuno degli indicatori è completamente rosso – ha continuato Delfraissy. Ci sono due alternative che accompagnano il fatto che la Francia possa rimanere su questa linea di cresta con difficoltà per le settimane a venire: essendo molto attenta a intervenire, usando i test, circondando i cluster in un modo molto massiccio o, al contrario, cadendo in qualcosa che assomiglierebbe di più alla Spagna, alla Catalogna”.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Ore 11,30 – In aereo per la Cina solo se negativi: viaggiatori dovranno sottoporsi a test 5 giorni prima di partire – I viaggiatori diretti in aereo in Cina, sia cinesi che stranieri, dovranno sottoporsi al test per il Coronavirus basato sugli acidi nucleici cinque giorni prima di imbarcarsi e potranno partire solo se risulteranno negativi alla COVID-19. Lo rende noto un comunicato congiunto diffuso oggi dall’ente per l’aviazione civile, dall’amministrazione generale delle dogane e dal ministero degli Esteri cinesi. I tamponi, si legge nella nota, dovranno essere effettuati in istituzioni scelte o approvate dalle ambasciate cinesi nei Paesi di partenza. Il provvedimento mira a garantire la salute e la sicurezza dei viaggiatori internazionali e a ridurre i rischi di diffusione transfrontaliera della pandemia di Coronavirus.

Ore 10,30 –  L’Oms mette in guardia: “Rischio emergenza Africa” – L’Oms mette in guardia sulla diffusione di Covid 19 in Africa. L’Organizzazione Internazionale per la Sanità ha avvertito che il numero di contagi in aumento in Sudafrica potrebbe essere un “precursore” della diffusione in altre parti del continente. Il Sudafrica ha 373 mila casi, circa la metà di quelli registrati nell’intera Africa. “Purtroppo il Sudafrica può essere un precursore, può essere un avvertimento per ciò che accadrà”, ha dichiarato il capo delle emergenze dell’Oms, Michael Ryan. Mentre i numeri del Sudafrica erano di gran lunga i maggiori, nell’ultima settimana sono “solo” aumentati del 30%, ha spiegato Ryan: “In Kenya sono aumentati del 31%, in Madagascar del 50%, in Zambia del 57% e in Namibia del 69%”.

Ore 9,30 – Preoccupano i nuovi focolai in Spagna, Francia e Gran Bretagna – La Spagna, solo nell’ultima settimana, ha registrato 5.695 casi di Covid-19. A Barcellona le autorità regionali hanno dovuto raccomandare ai residenti di non uscire di casa tranne per emergenze. In Francia il ministro della Salute ha riferito che ci sono tra i 400 e i 500 focolai attivi, ma ha assicurato che il Paese “è lontano da una seconda ondata”. Nel Regno Unito, il focolaio di Leicester, è stato superato da Blackburn. In Italia resta l’allerta per i focolai scoppiati a Savona, a Cosenza e in Trentino

Ore 7,30 – Messico, 301 nuovi decessi – Lunedì il Ministero della Sanità del Messico ha riportato 5.172 nuove infezioni confermate da Coronavirus e 301 decessi aggiuntivi, portando il totale nel paese a 349.396 casi e 39.485 decessi. Il governo ha affermato che il numero reale di persone infette è probabilmente significativamente più alto rispetto ai casi confermati.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Per la prima volta non verrà assegnato il Pallone d’Oro – Il settimanale francese France Football ha reso noto che quest’anno il Pallone d’Oro, nato nel 1956, non verrà assegnato per la prima volta. “Un anno così – scrive France Football – non può e non dovrebbe essere trattato come un anno normale. In caso di dubbio, è meglio astenersi che persistere, perché questo trofeo trasmette valori come esempio, solidarietà e responsabilità, diversi dalla sola eccellenza sportiva. Con l’avvento del Coronavirus l’equità della scelta non potrebbe essere preservata, in particolare a livello statistico, oltre che prestazionale, perché tutti gli aspiranti al pallone d’oro non avrebbero potuto essere giudicati sullo stesso livello, alcuni perché si son visti interrompere definitivamente la stagione. Quindi – scrive ancora France Football – come possiamo confrontare l’incomparabile?”.

Nuovi focolai in Spagna – Non solo Catalogna, nuovi focolai si registrano in altre regioni del Paese dopo che ieri le autorità catalane hanno accertato 994 contagi in 24 ore dalle autorità catalane, la maggioranza dei quali, 698, nell’area metropolitana di Barcellona. Cresce l’allerta nelle regioni di Andalusia, Navarra e Mursia. Oggi l’Andalusia ha 24 focolai attivi di coronavirus, tre più di ieri, che colpiscono tutte le province, ad eccezione di Cadice e Huelva, con un totale di 419 casi confermati, secondo i dati del ministero della Salute. Il focolaio maggiormente attivo, con 83 nuovi malati, resta quello che a Cordova ha avuto origine da una festa di fine corso delle scuole superiori alla quale hanno partecipato circa quattrocento persone. Sempre in Andalusia, ad Almeria si contano 64 casi e 60 nell’area metropolitana di Granada.

Oxford University: “Vaccino dà reazione immunitaria” – Il vaccino a cui lavora l’Università di Oxford è sicuro e indice una reazione immunitaria: è quanto emerge dai risultati dei “trial”, secondo quanto annunciato dalla stessa università. “C’è ancora molto lavoro da fare prima di poter confermare se il nostro vaccino aiuterà a gestire la pandemia di Covid-19, ma questi primi risultati sono promettenti”.

Recovery Fund, inizio vertice leader slitta alle 17 – Slitta alle 17, anziché alle 16 come previsto, l’inizio del vertice dei capo di Stato e di governo europei a Bruxelles. Ne dà notizia il portavoce di Charles Michel. Michel, aggiunge il portavoce, è impegnato in una serie di “briefing tecnici e telefonate con i leader prima della sessione plenaria, che inizierà alle 17”. Segui qui la diretta sul vertice Ue.

Recovery Fund, Macron: “C’è spirito compromesso, passi in avanti” – “Ci sono stati momenti duri” nel negoziato Ue sul Recovery Fund, ma c’è “uno spirito di compromesso” e “le cose sono avanzate, ora bisogna entrare nei dettagli”. Lo ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron sottolineando che “senza un accordo” vi saranno “tempi più duri con un prezzo più alto”. Segui qui la diretta sul vertice Ue.

Regno Unito: “Farmaco riduce del 79% forma grave” – Un’azienda britannica ha annunciato di aver creato un farmaco che, secondo i primi risultati di uno studio clinico, potrebbe ridurre drasticamente il numero di pazienti che necessitano di terapia intensiva. Il farmaco utilizza una proteina, che stimola una risposta immunitaria, che viene fatta inalare direttamente nei polmoni dei malati attraverso un nebulizzatore.

Giappone: oltre 500 nuovi casi, contagiata cantante pop. In Giappone sono stati registrati oltre 500 nuovi casi di Coronavirus, portando il totale a 25.275. Nella capitale Tokyo l’aumento è stato di 168 contagi, un dato per il secondo giorno consecutivo sotto i 200 ma sempre superiore a quota 100 come ormai avviene da quasi un mese. Tra i contagiati, anche una giovane cantante pop del gruppo AKB48. Ad annunciare che la 23enne Takita Kayoko è risultata positiva è stata la stessa band. I suoi sintomi sono lievi.

Usa: 63.872 nuovi casi, Trump “scivola” su tasso mortalità. Gli Stati Uniti hanno registrato 63.872 nuovi casi di Coronavirus, portando il totale a 3.768.056, mentre i decessi finora sono stati oltre 140 mila. Intanto, il presidente Donald Trump in un’intervista ha sostenuto, erroneamente, che il Paese è tra quelli con il tasso di mortalità più basso al mondo. “Quando si parla di tassi di mortalità, penso che sia il contrario, abbiamo uno dei più bassi al mondo”, ha affermato in un’intervista a FoxNews, affermando che gli Stati Uniti sono “invidiati” per il gran numero di tamponi effettuati.     Contro il presidente e il suo approccio “denigratorio” nei confronti della “competenza scientifica” si sono schierati oltre 1.200 membri della Accademia nazionale delle scienze che in una lettera aperta hanno invocato il “ripristino nel governo di una politica basata sulla scienza”, dopo che il capo della Casa Bianca ha ironizzato sul virologo Anthony Fauci, definendolo “un tantino allarmista”.

In India nuovo record, oltre 40 mila nuovi casi. In India sono stati registrati oltre 40 mila nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, segnando un nuovo record giornaliero. Secondo i media locali, la scorsa settimana è stata la peggiore con oltre 230 mila nuovi contagi di Covid-19 che hanno portato il Paese a superare quota un milione (1.077.781). Il tasso di mortalità tuttavia è sceso sotto il 2,5 per cento, “uno dei più bassi al mondo”, ha sottolineato il ministero della Salute. Tra i principali focolai, la capitale New Delhi, dove si concentrano circa 16 mila casi attivi.

Ore 7,35 – El Salvador, presidente rinvia fase 2. Il presidente del Salvador, Nayib Bukele, ha annunciato il rinvio della fase due della riapertura del Paese post-coronavirus, previsto per domani, su suggerimento degli esperti e del ministero della Salute. Il Paese centro-americano ha registrato finora 11.846 casi di Covid-19 e 335 morti. “Dopo aver ascoltato le opinione degli esperti e soprattutto del ministero della Salute, ho deciso di sospendere la fase 2 della ripaertura economica”, ha riferito Bukele in un tweet. Il tentativo del capo di Stato di ottenere nuove misure di emergenza per imporre restrizioni ai movimenti si è scontrato con l’opposizione del Parlamento.

Ore 7,10 – Brasile: 23.529 nuovi casi Covid-19 e 716 decessi. Il Brasile, il secondo Paese più colpito al mondo dalla nuova pandemia di coronavirus dopo gli Stati Uniti, ha registrato nelle ultime 24 ore 23.529 nuovi casi confermati e 716 decessi, secondo quanto riferito dal ministero della Salute domenica. Il totale dei contagi ammonta a 2.098.389, mentre il numero di deceduti è arrivo a 79.488. Per il secondo giorno consecutivo il numero di decessi è stato inferiore a mille, sebbene nei fine settimana vi sia di solito una riduzione relativa poiché molti comuni segnalano solo decessi e nuove contagi alle segreterie sanitarie regionali solo il lunedì successivo.

Usa, nelle ultime 24 ore 67.574 casi Covid e 877 morti. Nelle ultime 24 ore negli Stati Uniti sono stati registrati 67.574 nuovi casi di Coronavirus, portando il totale a 3.698.161. Lo riportano le cifre fornite dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. I decessi sono stati 877, per un totale di 139.659 anche se per la Johns Hopkins i decessi hanno già superato i 140 mila.

Leggi anche: 1. “Con la proroga dello Stato di emergenza a rischio le libertà fondamentali”: il costituzionalista Cuocolo a TPI / 2. Coronavirus, la proposta shock: “Infettare giovani volontari per accelerare col vaccino” / 3. “I raggi ultravioletti distruggono il Coronavirus in pochi secondi”: lo studio

/4. Coronavirus, la storia del “paziente 206”: il superuntore che ha contagiato oltre 1.000 persone nello Sri Lanka / 5. Coronavirus, il Guardian: “Così l’Europa ha ignorato l’Sos italiano a fine febbraio”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.