La virologa esperta di pipistrelli: “Il Coronavirus non è partito da Wuhan. Trump chieda scusa”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 26 Lug. 2020 alle 16:46
179
Immagine di copertina

La virologa esperta di pipistrelli: “Il Coronavirus non è partito da Wuhan”

“Le affermazioni del presidente Donald Trump secondo cui il Coronavirus è sfuggito dal nostro istituto di Virologia a Wuhan contraddicono totalmente i fatti, danneggiano il nostro lavoro accademico e la nostra vita personale. Il presidente ci deve le sue scuse”: a parlare è Shi Zhengli, 56 anni, virologa cinese molto famosa in tutto il mondo, soprattutto da quando la pandemia ha colpito prima il suo Paese e poi tutti gli altri. Soprannominata “Bat Woman” per la sua quindicennale esperienza nello studio dei pipistrelli all’interno delle grotte, Zhengli viene considerata una fonte molto autorevole. La virologa ha risposto ad alcune domande della rivista Science, tra cui una relativa alle accuse del leader della Casa Bianca, che ha coniago slogan come “virus di Wuhan” e “virus cinese”.

Zhengli ha anche raccontato del primo impatto degli scienziati cinesi con il Coronavirus, avvenuto alla fine del 2019 con pazienti con polmoniti particolarmente violente: “Prima di allora, non eravamo mai stati in contatto con il virus, né lo avevamo studiato, né eravamo a conoscenza della sua esistenza”, ha affermato. La virologa ritiene inoltre che il Covid-19 “è stato molto probabilmente originato dai pipistrelli. Può aver subito un’evoluzione in uno o più ospiti intermedi, essersi adattato all’uomo e alla fine essersi diffuso nella nostra specie”. Inoltre, continua, “resta ancora da determinare quale sia stato l’ospite intermedio e come il virus sia passato all’uomo”.

“Ci sono solo due possibilità per la trasmissione tra specie animale e umana. La prima – prosegue la dottoressa – è che il virus sia passato direttamente da un pipistrello a un uomo, l’altra è che sia servito un ospite intermedio. Per il SARS-CoV-2, anche se la prima ipotesi non è da escludere, la probabilità è molto bassa. Tendo a sostenere il secondo scenario. Dove il passaggio tra animali intermedi sia avvenuto non è ancora stato scoperto scientificamente. Sappiamo dalla storia, come quella dello HIV, che i luoghi dove sono scoppiate le grandi malattie di solito non sono gli stessi in cui sono originate, vale a dire non sono quelle dove è accaduto lo spillover. Non credo che il passaggio sia avvenuto a Wuhan o nella provincia dello Hubei. Quanto alle miniere, penso che vi riferiate alla cava dei pipistrelli a Tongguan, nella provincia di Yunnan. Fino a oggi, nessun abitante della zona è stato infettato da Coronavirus. Così, la teoria secondo cui il paziente zero viveva vicino alla zona mineraria e poi ha viaggiato fino a Wuhan è falsa”.

“Negli ultimi vent’anni – conclude Zhengli – i coronavirus hanno gettato il caos nella vita umana e nell’economia, vorrei fare un appello a rafforzare la cooperazione internazionale nella ricerca sulle origini dei virus emergenti. Spero che gli scienziati del mondo possano lavorare uniti”.

Leggi anche: 1. Come nasce un focolaio al ristorante: il caso di Savona (in due tavoli diversi) / 2. L’Italia post-Covid si risveglia povera e gli italiani hanno fame: reportage da Brescia / 3. Accordo del Consiglio europeo sul Recovery Fund: all’Italia destinati 209 miliardi. Conte: “Momento storico, difesa dignità dell’Italia”

4. Con il Recovery Fund si condividono obiettivi e rischi: siamo pronti per gli Stati Uniti d’Europa / 5. Il dualismo del virologo Lopalco: in tv richiama alla prudenza, in Puglia (dove è candidato) riapre tutto / 6. Recovery Fund, cosa prevede l’accordo Ue e quanti soldi avrà l’Italia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

179
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.