Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Il Coronavirus colpisce più bimbi del previsto: “Per uno in terapia intensiva, infetti altri 2.381”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 20 Apr. 2020 alle 11:34
85
Immagine di copertina
Protezione per i bambini Credits: ANSA

Il Coronavirus colpisce i bambini più di quanto si immaginasse e il numero dei contagi potrebbe essere di molto superiore a quanto riportato finora. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato sul Journal of Public Health Management and Practice dall’Università della Florida del Sud (Usf) e dall’Istituto femminile per l’indagine sociale indipendente (Wiise). Per ogni bimbo che necessita di terapia intensiva per Covid-19, emerge dall’analisi, ce ne sarebbero altri 2.381 infettati dal virus. Un calcolo che segue un rapporto del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie su oltre 2.100 piccoli contagiati proprio in Cina.

Secondo il registro Virtual Picu (Pediatric Intensive Care Units) Systems, 74 bambini negli Stati Uniti sono stati ammessi nelle terapie intensive pediatriche tra il 18 marzo e il 6 aprile per Covid-19, e altri 176.190 sono quelli che sono stati infettati durante questo periodo di tempo. I bambini di età inferiore ai 2 anni rappresentano il 30 per cento dei casi, quelli di età compresa tra i 2 e gli 11 anni il 24 per cento, mentre il 46 per cento dei casi in terapia intensiva è rappresentato da ragazzi tra i 12 e i 17 anni. I ricercatori affermano che se fino al 25 per cento della popolazione americana verrà infettata dal Coronavirus prima della fine del 2020, ben 50.000 bambini con malattie gravi dovranno essere ricoverati in ospedale, fra cui 5.400 gravemente malati e che necessitano di ventilazione meccanica.

“Sebbene il rischio di malattie gravi da Covid-19 sia inferiore nei bambini rispetto agli adulti, gli ospedali dovrebbero essere preparati e disporre delle attrezzature e dei livelli di personale adeguati per far fronte a un potenziale afflusso di pazienti più giovani”, avverte l’autore dello studio Jason Salemi, professore associato di epidemiologia presso l’Usf College of Public Health. Una maggiore attenzione dunque non soltanto sui nonni, ma anche sui nipoti, come per altro più volte ha sollecitato anche l’Organizzazione mondiale della Sanità, ricordando che i minori non sono immuni dal virus.

Leggi anche:

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1. ESCLUSIVO TPI – Parla la gola profonda dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi” /2.“Chiudere solo Codogno non è stato sufficiente, eravamo tutti concentrati su quello, ma i buoi erano già scappati dal recinto”: parla Rezza (ISS)

3.Contagio Coronavirus all’ospedale di Alzano: dopo l’inchiesta di TPI la Procura di Bergamo indaga per epidemia colposa /4. Lazio, 129 contagiati al Nomentana Hospital di Fonte Nuova: “Hanno spostato qui il focolaio di Nerola”

5. Calderoli a TPI: “La mancata zona rossa ad Alzano e Nembro ha determinato il disastro di così tante vittime in Italia”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

85
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.