Me

Congo: almeno 30 morti e 200 dispersi in un naufragio

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 27 Mag. 2019 alle 12:34 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:36
Immagine di copertina

Congo, naufragio in un lago: almeno 30 morti e 200 dispersi | Tragedia in Congo dove una barca è affondata nel lago Mai-Ndombe. Il bilancio provvisorio è di almeno 30 morti e 200 dispersi.

A renderlo noto è Simon Mboo Wemba, sindaco di Inongo, località dove è avvenuta la tragedia, il quale ha anche precisato che la maggior parte delle vittime erano insegnanti, in viaggio per raggiungere una località dove ritirare il proprio stipendio.

Le strade della regione, infatti, sono in pessime condizioni e, per fare prima, molti pendolari spesso preferiscono muoversi via mare.

La sciagura sarebbe stata causata dalle avverse condizioni meteo, ma una concausa potrebbe essere anche il sovraffollamento dell’imbarcazione.

I soccorritori, infatti, hanno dichiarato di aver tratto in salvo 170 passeggeri, ma al momento non è ancora chiaro quante persone si trovassero a bordo della nave.

Al momento tutti gli sforzi delle forze dell’ordine sono concentrati sul ritrovamento dei dispersi, ma un’inchiesta è già stata aperta per fare luce sulle cause che hanno provocato la sciagura.

Un’altra tragedia, dunque, colpisce un paese già funestato da incidenti stradali, che si verificano quasi quotidianamente, devastato dalla diffusione del virus Ebola e minacciato dall’avanzata dell’Isis che si sta stabilizzando sempre di più nell’area, approfittando anche della mancanza di controlli da parte del governo locale.