Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Come era fatto l’antenato comune di tutti i vertebrati

Si chiama Saccorhytus ed è stato scoperto in Cina. Era lungo un millimetro, aveva una grande bocca ed era sprovvisto di ano

Di TPI
Pubblicato il 1 Feb. 2017 alle 14:35 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:01
0
Immagine di copertina

I ricercatori dell’Università di Cambridge, nel Regno Unito, hanno studiato alcuni microfossili trovati in Cina, dichiarando di aver scoperto l’antenato comune di tutti i vertebrati, compresi pesci, rettili e mammiferi. 

Il Saccorhytus – così chiamato per la sua forma a “sacca” – è vissuto 540 milioni di anni fa, tra i granelli di sabbia, vicino al mare. La creatura era lunga un millimetro, era ricoperta da una pelle sottile e si muoveva grazie a una sorta di sistema muscolare contrattile. Aveva una grande cavità – rispetto alle misure del suo corpo – che svolgeva la funzione di bocca e probabilmente quella di espellere i rifiuti. Non sono state trovate evidenze della presenza dell’ano. 

Questa creatura è considerata il più antico esemplare appartenente al ramo dei deuterostomi, la categoria di esseri viventi che comprende un numero di sotto gruppi, tra cui i vertebrati.

“Pensiamo che questo rappresenti l’origine di un nuovo tipo di specie vivente, inclusa la nostra”, ha detto Conway Morris, un membro del team di ricerca. “Tutti i deuterostomi hanno un antenato comune: pensiamo che il Saccorhytus sia quello che stavamo cercando”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.