Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Cina sta considerando l’ipotesi di incentivi alle coppie per il secondo figlio

Immagine di copertina

Dopo l'abolizione della politica del figlio unico nel 2015, il partito comunista pensa addirittura a nuovi incentivi finanziari per i genitori che hanno più di un bambino

La Cina sta considerando l’ipotesi di incentivare le coppie ad avere un secondo figlio.

Dopo l’abolizione della politica del figlio unico nel 2015, il partito comunista pensa a nuovi incentivi finanziari per i genitori che hanno più di un bambino. 

Le autorità sono preoccupate che possa diminuire la forza lavoro nel paese e che non si riesca a far fronte al crescente invecchiamento della popolazione. 

La Cina sta prendendo in considerazione l’introduzione di premi di natalità e sussidi per incoraggiare le persone ad avere un secondo figlio, dopo che alcune indagini sociologiche ed economiche avevo mostrato che molte famiglie, il 60 per cento di quelle intervistate, erano riluttanti ad avere più figli a causa delle difficoltà economiche. 

L’idea è stata annunciata da Wang Peian, vice ministro della Salute e della Pianificazione familiare. 

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*

Il numero delle nascite nel 2016 è salito a 17.860.000, il livello più alto dal 2000, dopo che il paese ha emesso nuove linee guida per consentire a tutti i genitori di avere due figli. 

“Avere un secondo figlio è diritto di ogni famiglia in Cina”, ha detto Wang, riconoscendo però le crescenti preoccupazioni economiche.

Il tasso di natalità della Cina, oggi uno dei più bassi del mondo, sta diventando una preoccupazione per le autorità. Preoccupazione opposta a quella di qualche anno fa, quando il governo temeva la sovrappopolazione.

La Cina aveva adottato la controversa politica del figlio unico nel 1970, al fine di limitare la crescita della popolazione che poi era stata interrotta nel 2015. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO
Esteri / Guerra in Ucraina, Google chiude i suoi uffici in Russia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO
Esteri / Guerra in Ucraina, Google chiude i suoi uffici in Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Draghi: “Espellere diplomatici atto ostile ma dialogo continui. Kiev deciderà quale pace accettare”
Esteri / Il giornalista russo Solovyov ancora contro Draghi: “Non lo ha eletto nessuno”
Esteri / Giappone, 24enne riceve per errore 340mila euro di aiuti per il Covid e se li gioca tutti al casinò
Esteri / Ucraina, soldato russo “ha chiuso la famiglia in uno scantinato e stuprato una ragazza”
Esteri / Drone russo sgancia una granata dentro a un bicchiere di plastica | VIDEO
Cronaca / Mosca espelle 24 diplomatici italiani: “Da Roma azioni ostili e immotivate”
Esteri / Al Congresso Usa si è tenuta la prima audizione sugli Ufo