Covid ultime 24h
casi +21.052
deceduti +662
tamponi +194.984
terapie intensive -50

Chicago, bimbo di 20 mesi ucciso da un colpo di pistola mentre è in auto con la madre: giallo sulla sparatoria

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 28 Giu. 2020 alle 10:17 Aggiornato il 28 Giu. 2020 alle 10:18
47
Immagine di copertina
Chicago, polizia a South Side, immagine di repertorio. Credit: Veronica Di Benedetto Montaccini

Un bimbo di 20 mesi è morto ucciso da un colpo di pistola, a Chicago, mentre si trovava sull’auto della madre. La donna, 22 anni, è rimasta ferita ma le sue condizioni non preoccupano. Le circostanza in cui è avvenuta la sparatoria sono ancora tutte da chiarire.

Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri, sabato 27 giugno, quartiere di Englewood. La madre e il figlio erano in auto: lei guidava, lui seduto dietro sull’apposito seggiolino per neonati. Stavano tornando a casa dopo essere stati in lavanderia. Stando alla ricostruzione della Cbs Chicago, a un certo punto la macchina è stata affiancata da un altro veicolo, dal quale sono stati esplosi alcuni colpi.

Il bimbo è stato colpito al petto, mentre un proiettile ha sfiorato la testa della madre. All’ospedale St. Bernard il piccolo è stato dichiarato morto. La donna, dopo essere stata trasportata nello stesso ospedale, è stata trasferita al Medical Center dell’Università di Chicago.

Nessuna arma è stata recuperata sul posto, ma sono stati ritrovati alcuni bossoli a terra. La tragedia segue di una settimana l’uccisione di Mekhi James, un bimbo di 3 anni morto in circostanze simili mentre viaggiava in auto con suo padre nella parte ovest della città.

“Prenderemo la persona che ha ucciso quel bambino di 3 anni e prenderemo la persona che ha ucciso questo bambino”, ha assicurato Fred Waller, capo delle operazioni della polizia di Chicago. La sindaca di Chicago, Lori Lightfoot, e il sovrintendente della polizia, David Brown, hanno chiesto ai residenti della di farsi avanti se hanno visto qualcosa che può aiutare nelle indagini. “Dobbiamo essere tutti oltraggiati dalla violenza a cui assistiamo nella nostra città. Questo bambino, e tutti i nostri residenti, meritano di meglio”, ha dichiarato Brown. Diversi gruppi hanno offerto ricompense per chi fornirà informazioni che possano portare all’arresto e alla condanna di chi ha sparato. Le ricompense arrivano a 39mila dollari.

Chicago, dove si spara ogni due ore e ci sono due morti al giorno: il reportage di TPI

47
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.