Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Denutrito e legato a un cavo elettrico, cane si stacca la zampa a morsi per fuggire

Immagine di copertina

È successo in Carolina del Sud, negli Stati Uniti

Lo tenevano legato a un cavo elettrico, e lo avevano ridotto a pelle e ossa. Per questo un cane, nel disperato tentativo di liberarsi da quella terribile condizione di schiavitù, ha tentato la via di fuga staccandosi letteralmente una zampa a morsi.

Il fatto è avvenuto nella Carolina del Sud, negli Stati Uniti. I due padroni, Jessica James e Skylar Craft, potrebbero essere incriminati per maltrattamento di animali.

Ad accorgersi dello stato in cui era tenuto il cane sono stati i loro vicini di casa. A causa di una recinzione che separava la loro abitazione da quella dei coniugi Craft, per molto tempo quegli stessi vicini non si erano resi conto delle condizioni dell’animale.

Qualche giorno fa, però, hanno deciso di affacciarsi e hanno potuto vedere con i loro occhi quel cane denutrito, scheletrico e legato a un cavo elettrico.

Immediatamente è scattata la segnalazione alla polizia, che è intervenuta chiedendo spiegazioni alla coppia.

Quanto al cane, il suo disperato tentativo di liberarsi gli ha provocato numerose ferite, ma a quanto pare non è in pericolo di vita. Dopo essere stato sottratto ai coniugi Craft è stato preso in carico da alcuni volontari, che si stanno prendendo cura di lui.

Jessica James e Skylar Craft si sono giustificati dicendo che non potevano permettersi di mantenere il cane, che necessitava di cure e ingenti quantità di cibo.

Per motivi al momento oscuri, i due coniugi non volevano però liberarsi dell’animale, che aveva già tentato la fuga una prima volta saltando la recinzione del giardino.

Da qui la decisione dei Craft di “punirlo”, legandolo a un cavo elettrico per evitare nuove eventuali fughe, nonostante l’impossibilità di mantenerlo.

La vicenda ha fatto scalpore nella Carolina del Sud, e diverse associazioni animaliste si sono mobilitate chiedendo una pensa esemplare per la coppia.

Per fortuna l’intervento dei vicini e della polizia ha permesso al cane di avere salva la vita.

Leggi anche: Quattro uomini violentano un cane, gli tagliano i genitali e lo lasciano morire in una pozza di sangue

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”