Covid ultime 24h
casi +13.447
deceduti +476
tamponi +304.990
terapie intensive -67

Camminare da sola a New York

Un video girato con una telecamera nascosta mostra gli abusi verbali subiti da una donna a passeggio nella metropoli statunitense

Di Ludovico Tallarita
Pubblicato il 29 Ott. 2014 alle 11:58 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:33
0
Immagine di copertina

Cosa significa per una ragazza camminare da sola per le strade di New York? 

Il format è molto simile al video che era circolato in rete due mesi fa, in cui una ragazza egiziana indossava una telecamera nascosta mentre andava a passeggio al Cairo, per evidenziare il problema degli abusi verbali subiti dalle donne nei luoghi pubblici.

Questa volta il video è ambientato a New York, ed è diretto dal regista americano originario del Michigan, Rob Bliss, che ha tenuto una telecamera Go-Pro montata sul suo zaino per 10 ore, con cui ha ripreso l’attrice Shoshana B. Roberts che camminava dietro di lui.

La donna, che indossava un paio di jeans e una t-shirt nera, è stata oggetto di oltre 100 episodi di abusi verbali. “Qualcuno ti sta dicendo che sei bella, dovresti essere più riconoscente” le dice un uomo. “Sono troppo brutto per te? Perchè non mi parli?”, le chiede un passante. Un altro uomo ancora si limita a camminare accanto a lei per diversi isolati, senza proferire parola. 

Il filmato è stato realizzato per Hollaback, un movimento americano che mira a porre fine alle molestie che le donne subiscono per strada.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.