Brexit, la Camera dei Lord approva la legge anti no-deal

Il testo era stato promosso ai Comuni dalle opposizioni e da un gruppo di Tory con l'obiettivo di cercare d'imporre al governo di Boris Johnson la richiesta di un rinvio dell'uscita del Regno Unito dall'Ue oltre la scadenza del 31 ottobre

Di Donato De Sena
Pubblicato il 6 Set. 2019 alle 17:43 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:55
0
Immagine di copertina
Foto: Boris Johnson

Brexit, sì alla legge anti-no deal

Brexit, anche la Camera dei Lord ha approvato la legge anti-no deal. Si tratta di un testo promosso ai Comuni dalle opposizioni e da un gruppo di Tory con l’obiettivo di cercare d’imporre al governo di Boris Johnson la richiesta di un rinvio dell’uscita del Regno Unito dall’Ue oltre la scadenza del 31 ottobre.

La legge, passata due giorni fa alla Camera dei Comuni, è stata approvata dalla Camera alta senza sorprese e senza opposizione, visto che anche l’esecutivo, pur contrario ai suoi contenuti, aveva preferito rinunciare a porre ulteriori ostacoli puntando ormai a risolvere il braccio di ferro sulla Brexit con la convocazione di elezioni anticipate in Gran Bretagna appena possibile.

> Le notizie di TPI sulla Brexit

Ora per la conclusione dell’iter sprint della legge non resta che il suggello scontato della firma della regina, o Royal Assent, e il deposito a Westminster, previsto per lunedì. Vale a dire lo stesso giorno in cui il governo intende riproporre, a legge varata, una mozione in favore del voto politico anticipato a metà ottobre, una mozione a cui peraltro le opposizioni rimangono per ora orientate a far mancare il quorum.

> Brexit, l’Alta Corte britannica dà ragione a Johnson: la sospensione del parlamento è legale

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.